Pediatri e corruzione, l’intercettazione: “Dottore: più ci soddisfa, più noi la soddisfiamo”

0

LIVORNO – “Lei dottore piu’ ci soddisfa, noi piu’ la soddisfiamo”. La frase,  un passaggio di una intercettazione telefonica in cui il responsabile nazionale dei coordinatori scientifici della Dmf, Vincenzo Ruotolo, racconta a un suo informatore scientifico, Dario Boldrini, la conversazione avuta con un medico, è riportata nell’ordinanza del gip sui pediatri, arrestati ieri dai Nas ( leggi anche: Corruzione, nella “retata” dei pediatri anche il dottor Cassano),  che secondo l’accusa avrebbero ricevuto benefit per ‘sponsorizzare’ certe case produttrici di latte in polvere. “Se lei mi sta agli accordi che noi adesso abbiamo stipulato – prosegue la conversazione – se viene fuori un lavoro di quelli…egregio, che ci consente di andare oltre, semmai l’anno prossimo andiamo a fare le cose in grande”. Riferendo il contenuto di una conversazione, Ruotolo racconta poi di aver detto all’interlocutore: “Caro professore, noi cerchiamo collaborazione, noi donazioni non ne facciamo. Quindi, se lei vuole l’aiuto sul suo congresso, lei deve darci l’aiuto, deve essere concreto, di aiuto a chiacchiere, caro professore, non ne abbiamo bisogno”.

No comments

*