Pedinato e sorpreso a rubare in un camper: in cella un 50enne

0

PISA –  Il 50 enne originario della Tunisia, F.M. le sue inizali, è stato arrestato dalla Squadra Mobile di Pisa ieri pomeriggio, nell’ambito di un servizio finalizzato al monitoraggio e alla prevenzione dei furti all’interno dei camper, fenomeno che negli ultimi tempi ha destato particolare allarme sociale per la collettività. L’uomo è stato avvistato, mentre si aggirava con fare sospetto in via del Marmigliaio a bordo di una bicicletta viola, da una pattuglia in borghese della Squadra Mobile della Questura. A quel punto è scattato un pedinamento a distanza per verificare quali fossero le intenzioni dello stesso. Il soggetto, sempre con aria circospetta, è giunto in bici sino in Via Tino da Camaino, per poi fermarsi all’altezza del civico 1, in prossimità di un camper posteggiato. Sceso dalla bici, con un gesto repentino, lo straniero ha infranto l’oblo laterale del veicolo infilandosi all’interno del camper. A quel punto gli agenti non hanno più avuto alcun dubbio, sono scesi dalla volante e, posizionatisi all’esterno del camper, hanno atteso che lo stesso scendesse.

Una volta che F.M. aveva compiuto la sua opera, disceso dal camper con alcuni oggetti appena trafugati, si è trovato dinanzi le forze dell’ordine che lo hanno tratto in arresto per furto aggravato dalla pubblica fede e dalla violenza sulle cose. L’arrestato, a seguito di perquisizione, è stato trovato altresì in possesso di 4 pezzi di porcellana, 2 dei quali nascosti all’interno del fanale della bici, utilizzati di solito per infrangere i vetri delle auto. Per questo ulteriore fatto gli è stato contestato il reato di possesso di arnesi atti allo scasso.

Questa mattina, il Gip ha convalidato l’arresto del Mourad e, data la presenza della recidiva specifica infraquinquennale dello stesso, ha disposto la custodia cautelare in carcere. Il processo è stato rinviato al 25 Luglio.

No comments

*