Pericolo amianto, discarica abusiva nell’oltreserchio

0

LUCCA – Discarica abusiva  nell’oltreserchio , pericolo amianto , Marco Santi Guerrieri portavoce di Fratelli d’Italia Lucca ,  dopo aver scoperto cospique quantita’ di eternit  attacca il comune richiedendo l’immediato l’invio di tecnici per individuare eventuali altri accumuli di materiali inquinanti nel terreni confinanti con il parcheggio della casina rossa e di verificare se in quell’area esiste la mappatura della discarica.

Guerrieri attacca duramente le istituzioni lucchesi: incredibile che questa area del comune di Lucca debba essere perennemente colpita da una infinita’ di problematiche di qualsivoglia genere .
Il parcheggio della casina rossa, come quello del cimitero di san macario gia’ oggetto di una mia denuncia e  come tanti alrti luoghi dell’ oltreserchio sono costantemente adibiti a discariche  come se il problema che il problema non sussista  e non interessi praticamente a nessuno. L’oltreserchio si sta riducendo ad un letamaio, le indagini e i sopralluoghi portati avanti dal gruppo lucchese di Fratelli d’italia, andra’ avanti sia nelle frazioni circostanti che lungo il tratto comunale del fiume serchio.
Guerrieri invita la popolazione a collaborare per la cessazione di questo scempio che avviene costantemente non solo al di là del Serchio ma su tutto il territorio comunale.
Da alcuni giorni e’ in funzione la e-mail SOS@fratelli-italia.lucca.it , tramite la quale e’ possibile comunicare con il gruppo lucchese di FDI-An  indicando e suggerendo aree interessate da inquinamento, discariche,malcostume in generale.
Tappa d’obbligo quella dell’ parcheggio della ex discoteca Casina Rossa a Ponte San Pietro , oggi luogo “cult”  delle discariche lucchesi. Qui possiamo trovare di tutto dai televisori ai mobili da cucina, dai materassi ai set sale e pepe , in oltre in mezzo a migliaia di bottiglie,lattine e contenitori vari in plastica, metallo o vetro anche ottime ceramiche arredo bagno.
La scoperta piu’ inquietante e’ aver trovato a due passi dalle case varie lastre di amianto estremamente deteriorate e li da chissa’ quanto tempo.
Non entro nel merito delle colpe della raccolta differenziata cosi’ come oggi intesa da Sistema Ambiente nel nostro comune , ma suggerirei anche in questo caso di porre l’attenzione sul fatto che i rifiuti non riciclabili  per essere smaltiti oltre al costo aggiuntivo per l’utenza interessata spesso meriterebbero essere oggetto di un miglior servizio di raccolta , posizionando sul territorio appositi contenitori ben segnalati all’utenza, commenta.
E’ voce comune tra gli abitanti di Santa Maria a Colle aggiunge Guerrieri  che a sud-ovest del parcheggio (proprio a destra delle arnie per le api come si vede nel filmato   ) esisterebbe una vecchia discarica completamente abbandonata e  nascosta dalla vegetazione  utilizzata una trentina di anni fa da imprese private e pubbliche nella quale risulterebbero in parte visibili in parte interrati anche manufatti in amianto .
La discarica che come predecentemente detto allo stato attuale e’ impossibile  da vedere in  e’ interamente ricoperta dalla fitta vegetazione del luogo e sembra essere formata soprattuto da una sopraelevazione di detriti di vario genere in parte compattati dal tempo di circa un centinaio di metri cubi , contenente asfalti,metalli ferrosi e scarti vari, ovviamente per non farsi mancare niente a confine con le abitazioni .
Nessun all’armismo precostituito – conclude Guerrieri  – ma prevenire  e’  sempre la miglior soluzione  , pertanto Invito il comune di Lucca ad inviare i propri tecnici per svolgere gli opportuni sopralluoghi nell’area da me indicata e nella quale si trova presubimilmente la discarica, verificarne la mappatura sul territorio comunale onde verificare se effettivamente ci siano all’interno materiali inquinanti e nocivi alla salute pubblica.
Sistema Ambiente che sovente chiamo in causa per le ricorrenti necessita’ di riportre al pulito luoghi adibiti a discariche abusive , dovra’ invece intervenire prontamente non solo in questo ennesimo caso con la  pulizia del piazzale  ma facendo in primo luogo provvedere alla rimozione dell’Eternit dal pargheggio tramite una ditta specializzata.

No comments

*

Incendi in Toscana, attivi 17 focolai

TOSCANA – Attivi questa mattina in Toscana ben 17 incendi in aree boschive. A comunicarlo è la Sala Operativa Unificata della Protezione civile della Regione ...