Piano Strutturale, Piuss, partecipazione, opere pubbliche e servizi. Ecco il ‘bilancio 2014’ della giunta Tambellini

0

LUCCA – L’anno appena chiuso è stato caratterizzato da una parte dall’implementazione di opere e servizi e dall’altra da un lavoro impegnativo sul bilancio, necessario a mantenere intatto l’impegno del Comune nell’erogazione dei servizi stessi ai cittadini.

Ma il 2014 è stato innanzitutto l’anno dell’urbanistica, con la trasformazione del Piuss da criticità a risorsa: l’Accordo di Programma con la Regione che giunge al termine di dodici mesi di intenso lavoro, non solo recupera risorse per i progetti originari (tranne piazzale Verdi dove il Comune è impegnato con risorse proprie nel ripristino della Parco della Rimembranza), ma ne introduce anche per il terminal del Tpl e il parcheggio alla stazione e per l’area mercatale di piazzale Don Baroni alle Tagliate.
Nel mese di luglio è stato dato avvio ufficiale al percorso che dovrà portare all’approvazione del nuovo Piano Strutturale.

Sul piano delle opere pubbliche e infrastrutturali, da registrare innanzitutto l’impegno messo in campo dai sindaci di Lucca e Pistoia per il raddoppio delle linea ferroviaria Lucca-Firenze (incontro pubblico a villa Bottini dell’8 febbraio) e il traguardo del finanziamento ottenuto grazie alla collaborazione dei vari livelli istituzionali. Lo stesso impegno ha portato anche al finanziamento degli assi viari.
Il 2014 ha visto sul territorio comunale l’inaugurazione di tre rotatorie: quella di San Michele in Escheto, di San Concordio (marzo) e dell’Acquacalda (luglio); mentre più di recente (a dicembre) la giunta ha approvato il progetto definitivo per la rotatoria di Porta Elisa. A novembre è stato aperto il cantiere per la realizzazione del sottopasso di via Ingrillini, destinato a migliorare la viabilità della zona sud-est della città.
Sempre nel corso del 2014 è stata definita la progettazione ed è stata messa a gara la nuova strada di accesso all’ospedale San Luca.
Nel campo delle opere pubbliche, a giugno è stata avviata la bonifica del tetto del mercato del Carmine con successivo rifacimento della copertura. Nel mese di luglio sono state inaugurate la casa del Boia e la casermetta San Salvatore ed è stata riaperta la chiesa di Santa Caterina dopo il restauro. A ottobre è terminato l’intervento per il restauro del lastricato nella piazza San Michele, mentre è tuttora in corso l’intervento di riqualificazione del palazzetto dello sport.

Sul fronte della mobilità delle persone e delle cose, da registrare nel 2014 l’istituzione del nuovo sistema di Tpl basato sulle Linee ad alta mobilità, una vera e propria rivoluzione con l’obiettivo di produrre un trasporto pubblico sempre più frequente ed efficiente, utilizzabile non solo dai lucchesi, ma anche da chi si ferma a Lucca per visita turistica o per lavoro.
Sul fronte delle piste ciclabili l’amministrazione ha realizzato un nuovo tratto urbano subito fuori le mura per collegare il centro storico con la stazione (marzo) e al contempo ha presentato in Regione due progetti per ampliare la rete delle piste nell’area periurbana. A luglio viene approvato il progetto per realizzare piazzole dedicate alla ricarica delle biciclette elettriche: i lavori sono attualmente in corso. A primavera la giunta approva un nuovo sistema per il carico e lo scarico delle merci in città, che verrà applicato per la prima volta in via sperimentale a novembre. A dicembre viene pubblicato il bando di gara per affidare in gestione a privati la piattaforma LuccaPort, che va ad arginare l’impatto dei processi di logistica urbana sulla qualità dell’aria, favorendo lo sviluppo del trasporto delle merci con mezzi elettrici.

Anche nell’ambito dei servizi l’impegno dell’amministrazione comunale è stato quello di innovare per dare risposte ai cittadini. In particolare si segnala sul fronte dell’emergenza casa la consegna di 16 nuovi alloggi a Sant’Anna (marzo), 10 a Montuolo e di altri 26 a Pontetetto. Sempre a Pontetetto l’amministrazione riesce ad ottenere un ulteriore finanziamento che consentirà di recuperare nuovi appartamenti da destinare alle situazioni di emergenza in un edificio che originariamente doveva essere abbattuto. Ancora, si riapre quello che era un ufficio distaccato della Pm trasformato in sede dedicata alla mediazione sociale. Il servizio di mediazione è stato successivamente esteso anche a Sant’Anna, in collaborazione con Arci. Inoltre sono state ristrutturate e assegnate tutte le case ‘di risulta’ a disposizione sul territorio.
Con le iniziative denominate Cicogna (abbonamenti dedicati alle donne in stato di gravidanza e neomamme), Pedibus (accompagnamento a piedi degli alunni alle scuole del centro cittadino) e Adotta un nonno (contributo per accogliere un anziano in famiglia), l’amministrazione ha introdotto elementi innovativi in ambito sociale ed educativo, cercando di dare risposte a nuovi bisogni ovvero di fornire risposte nuove a necessità già esistenti.
A marzo viene approvato il nuovo regolamento per la somministrazione di alimenti e bevande. Nel mese di luglio il Comune per la prima volta vara la lista unica di attesa degli asili nido, con l’intento preciso di razionalizzare e dunque rendere più agevole l’accesso ai servizi da parte delle famiglie. In questi giorni si è conclusa la procedura di gara per l’affidamento del canile/gattile comunale di Pontetetto: in questo modo l’Enpa sarà il gestore responsabile della struttura per i prossimi tre anni.
Novità, e nella fattispecie facilitazioni, anche sul fronte della fruizione di taluni servizi, con l’avvio del pagamento on-line per gli abbonamenti ai parcheggi cittadini e con la possibilità di acquistare invece i biglietti del Tpl via sms.

Forte l’impegno espresso dall’amministrazione anche nel campo della sicurezza, con iniziative innovative come il cosiddetto Pacchetto Estate per la gestione della movida cittadina, il Controllo di vicinato per la prevenzione della piaga dei furti nelle abitazioni. E ancora Tagga la bici contro i furti dei velocipedi e l’estensione della rete di controllo operato attraverso il sistema di videosorveglianza.

Sul fronte dei percorsi di partecipazione dei cittadini ai processi decisionali, si registrano tre iniziative che hanno interessato nel 2014 rispettivamente i lavori pubblici, con l’attivazione di una serie di tavoli territoriali che hanno avuto il compito di individuare alcune delle priorità inserite dalla giunta Tambellini nell’elenco delle opere pubbliche da finanziare per il prossimo anno; il Piano Strutturale, dove il percorso è tuttora in corso e in ambito sociale quello Dall’assistenza all’autonomia realizzato con le associazioni e i soggetti del privato sociale lucchese per un nuovo welfare locale.
Da segnalare ancora l’istituzione della commissione delle pari opportunità, da poco insediata, l’avvio del forum territoriale della cooperazione internazionale con la partecipazione di oltre 30 associazioni, Comuni e Asl e l’istituzione del Garante dei diritti dei detenuti (in questo ambito il 2014 si era aperto con la firma, nel mese di febbraio, di una convenzione fra Comune e casa circondariale Santa Caterina per l’inserimento dei detenuti nell’ambito di lavori socialmente utili).

In campo culturale e della promozione, oltre alla collaborazione con i diversi soggetti che hanno realizzato iniziative sul territorio, al coordinamento degli eventi per i 500 anni delle Mura e al sostegno dei maggiori eventi culturali che caratterizzano Lucca e la sua immagine in Italia e nel mondo (Lucca Comics&Games; iniziative legate al Maestro Giacomo Puccini; Lucca Summer Festival) gli sforzi della giunta Tambellini durante l’anno 2014 si sono concentrati nel rendere più sistematico e razionale l’impegno del Comune in questo ambito, anche in considerazione di risorse sempre più scarse da allocare. Si ricorda in particolare la presentazione del primo Cartellone unico degli eventi culturali cittadini e la realizzazione di un bando pubblico per l’assegnazione degli spazi delle casermette. Si tratta in entrambi i casi di iniziative che dovranno essere consolidate già a partire dal prossimo anno, ma che rappresentano un elemento di forte discontinuità rispetto al passato.
Per il 2015 appena iniziato, ecco in sintesi le principali linee di intervento su cui si concentrerà l’impegno della giunta e dell’amministrazione comunale nel suo complesso.

Sul fronte dell’urbanistica sarà portato all’adozione e alla successiva approvazione il nuovo Piano Strutturale e al contempo si avvierà il processo di redazione del nuovo Regolamento Urbanistico (che dopo la legge 65 del 2014 si chiama ‘Piano Operativo’). Sarà dato avvio ai cantieri Piuss e a quelli dei progetti recuperati grazie all’Accordo di programma: ex Manifattura (la consegna dei lavori è già avvenuta lo scorso 19 dicembre), Lorenzini, Cavallerizza, teatro del Giglio, terminal bus Tpl alla stazione, terminal bus turistici al Palatucci, piazzale don Baroni. Previsto anche il completamento dell’intervento in piazzale Verdi. Nel contempo verranno definite le funzioni di questi spazi che a poco a poco verranno recuperati alla fruizione della comunità.
Dopo l’analisi effettuata da Sinloc, nel 2015 si andranno a definire le funzioni anche per l’area di Campo di Marte, nel solco già tracciato dall’amministrazione comunale che guarda prima di tutto al massimo efficientamento delle funzioni socio-sanitarie territoriali e alla prevalente localizzazione di altre funzioni pubbliche dedicate alla educazione e formazione e alla sicurezza, nonché alla riqualificazione urbana dell’area da realizzare anche con riduzione di consumo di suolo.

Come è noto il bilancio del Comune subirà anche nel 2015 pesantissime conseguenze per effetto di tagli diretti e indiretti decisi dalla legge di stabilità. In tale contesto proseguirà l’impegno prioritario dell’amministrazione per ridurre al minimo l’impatto sui servizi fondamentali per i cittadini, sviluppando ulteriormente l’impegno per riqualificare e rendere più efficiente la spesa e concretizzando l’attività di contrasto all’evasione fiscale, di cui sono state gettate le basi già nel 2014. L’intervento di lotta all’evasione sarà a tutto tondo: evasione tributaria e tariffaria, a livello locale e nazionale. Verrà effettuata una ricognizione delle società partecipate sulla base della nuova legge di stabilità, che prevede che al 31 marzo 2015 gli enti presentino un piano per aumentare l’efficienza. Prenderà inoltre il via la fase attuativa dell’integrazione tra Lucca Comics&Games e Lucca Fiere.

Sul fronte della mobilità e viabilità, la giunta andrà a dotare Lucca per la prima volta di un Piano della mobilità. Strumento di analisi e programmazione volontario ma assolutamente imprescindibile per dare ordine e razionalità agli interventi in programma e da programmare, che metta in relazione e sinergia le varie modalità di trasporto. Si lavorerà inoltre ad aumentare il tracciato delle piste ciclabili, alla sicurezza stradale e al miglioramento della circolazione nei quartieri. Si interverrà sulla accessibilità (abbattimento delle barriere architettoniche) e sull’aumento degli stalli dedicati alla sosta.

Per le politiche ambientali il 2015 sarà l’anno del ‘porta a porta’ esteso a tutto il territorio comunale, dopo il forte investimento già realizzato in questo senso nel corso dell’anno appena trascorso. Completata l’estensione, l’amministrazione intende andare a lavorare sulla qualità del prodotto raccolto per un riciclo sempre più efficiente: previste in questo senso attività di comunicazione e sensibilizzazione rivolte a tutti i cittadini e alle scuole. Fin dalle prime settimane di gennaio sono previsti incontri con i Comuni della piana per pianificare iniziative coordinate per la tutela della qualità dell’aria. E’ prevista l’estensione della rete fognaria in alcune zone non ancora raggiunte e la manutenzione straordinaria di alcuni tratti dell’impianto già esistente.

Andrà avanti in campo sociale l’impegno della giunta Tambellini per rispondere al bisogno abitativo, anche in previsione dell’approvazione delle modifiche alla Legge regionale n.96. In particolare si andrà a recuperare l’invenduto e a potenziare tutti quei progetti sociali che portano ad introdurre sul mercato privato appartamenti da affittare a canone calmierato. Nel 2015 inoltre sarà chiuso il Contratto di Quartiere con la consegna di 30 alloggi: in quell’area sarà realizzato anche un campo da calcio e uno spazio dotato di strutture leggere per creare momenti di aggregazione per anziani e bambini. Saranno recuperati inoltre 14 alloggi per l’emergenza abitativa mentre a Sant’Anna partirà il cantiere del progetto sperimentale rivolto all’emergenza abitativa della piana: saranno realizzati 8 alloggi e si concluderà così l’intervento complessivo in località Piaggetta. Nuovi servizi verranno attivati rivolti alle famiglie (il Centro per le famiglie, con gruppi di auto-aiuto anche per nuclei familiari che presentano al loro interno persone con disabilità e la Ludoteca, luogo di gioco per bambini accompagnati da adulti), un Centro dedicato alla educazione al riuso al Foro Boario, in collaborazione con associazioni che si occupano di materiali di recupero. Un Centro interculturale sarà il luogo di incontro per persone con lingue e culture diverse. Per lo sport sarà varato il regolamento per disciplinare la concessione degli impianti sportivi. Inoltre sarà costituita la Consulta dello Sport, un comitato formato da rappresentanti di associazioni ed enti sportivi. Dal punto di vista dei servizi innovativi, verrà definita l’agenda digitale per rendere più efficiente e semplice il rapporto fra l’amministrazione, i cittadini e le imprese. Ulteriore impulso verrà dato ai percorsi di partecipazione dei cittadini alle scelte strategiche che riguardano la comunità. Verrà dato avvio alle attività del forum territoriale per la cooperazione internazionale.

Il 2015 vedrà sul piano dell’offerta culturale e della promozione e valorizzazione la revisione e riqualificazione del Museo della Città (Must). Si procederà nella direzione della valorizzazione dell’opera e della figura del maestro Puccini: si consoliderà in particolare l’iniziativa Puccini days- I giorni di Puccini. Per quanto riguarda l’ex Casa del Boia, inizieranno i lavori per la realizzazione del centro multimediale. Saranno effettuati i lavori per il restauro dei tre sotterranei Santa Croce, San Martino e San Paolino delle Mura Urbane e per la realizzazione dell’illuminazione del paramento delle Mura da Porta Elisa a Porta San Jacopo. Saranno riassegnate le casermette. Verrà aperto il nuovo sito dedicato al turismo a Lucca. Si lavorerà ulteriormente per realizzare sinergie e collaborazione tra i principali eventi cittadini per una promozione il più possibile congiunta. Nel corso dei primi mesi del 2015 sarà definito il percorso per la riqualificazione e la successiva gestione del mercato del Carmine e saranno avviate le prime opere per la messa in sicurezza strutturale. Sempre nel 2015 è previsto lo spostamento del mercato ambulante in località Tagliate, mentre per il Settembre Lucchese il mercatino tradizionale verrà riportato da piazza Grande a piazza San Michele, con la previsione di una organizzazione che metterà in campo una nuova tipologia di strutture in linea con il contesto storico circostante ed in grado di non intaccare la pavimentazione della piazza restaurata.

No comments

*

Ruba alla Lecciona, inseguito e preso

TORRE DEL LAGO – E’ riuscito a percorrere poche centinaia di metri K.A, tunisino di 31 anni pluripregiudicato per reati inerenti l’immigrazione clandestina e lo ...