Piante sospette, il cacciatore chiama la Polizia: era marijuana

0

LUCCA – Nel primo pomeriggio di ieri un cacciatore, nell’effettuare un giro nella zona del Padule di Porcari, in previsione della prossima apertura della caccia, ha notato, a margine di un campo incolto, in mezzo ai rovi, alcune “strane” piante, ben curate e floride.
Immaginando di trovarsi di fronte a coltivazioni proibite, si è rivolto al 113, fornendo le indicazioni su come raggiungere la zona impervia.
La pattuglia della Squadra Volante giunta  sul posto ha verificato che si trattava di sette piante di “Marijuana”, alte oltre un metro e mezzo.
I poliziotti hanno sradicato e sequestrato le piante, la cui coltivazione è vietata, in attesa che l’autorità giudiziaria ne disponga la distruzione.
Sono in corso accertamenti per individuare il proprietario del terreno o l’eventuale utilizzatore.

 

No comments

*