Piazzale Michelangelo affittato alla World System Builder per 325mila euro

0

FIRENZE (di Marta Del Nero) – Nelle giornate dell’8 e del 15 aprile Piazzale Michelangelo resterà chiuso al pubblico per essere “affittato” alla World System Builder (associazione cui appartengono le maggiori compagnie assicurative e finanziarie del mondo) che organizzerà 2 cene sulla “terrazza di Firenze” dietro compenso di 325.000 euro, pagato a Palazzo Vecchio.

L’accordo avanzato dalla Central Holidays, per conto della World System Builder, con Palazzo Vecchio è stato accolto dal Comune di Firenze in una delibera presentata in giunta da Anna Paola Concia, assessore al turismo: “In cambio del pagamento del canone previsto di occupazione del suolo pubblico (Consap)-l’accordo prevede che si svolgano- al piazzale Michelangelo sia i due eventi privati che i quattro eventi culturali aperti alla cittadinanza e ai turisti.”

Oltre alle 2 cene private, quindi, tra il 10 e il 13 aprile il pubblico avrà libero accesso a 4 eventi culturali della rassegna Piazzale SoundSet.

Il Comune tende, inoltre, a ricordare che “il Piazzale rimarrà sempre accessibile ai fiorentini e ai turisti. Fra le prescrizioni fatte dal comune-spiega, dunque, la Concia- c’è infatti quella che prevede che il camminamento intorno al terrazzo del piazzale rimanga sempre aperto anche durante lo svolgimento degli eventi privati e che l’area pedonale della piazza rimanga sempre aperta e fruibile ad eccezione delle due serate, come fruibile resterà il parcheggio.”

L’assessore ha, inoltre, sottolineato i risvolti positivi che l’iniziativa porterà a livello di turismo affermando che “grazie a questo evento, che il tour operator americano specializzato in viaggi dagli Stati Uniti verso l’Europa ha organizzato in città, arriveranno a Firenze fra i 4000 e i 5000 partecipanti. Sono state infatti prenotate 1200 camere in vari hotel a quattro stelle della città, con una previsione di spesa fra alberghi, pranzi e shopping stimato in circa 4 milioni di euro nei 6 giorni di permanenza.” Oltre all’affitto di 325.000 euro, dunque, Palazzo Vecchio percepirà anche i ricavi legati alla tassa di soggiorno (46.000 euro) nonché i ticket dei bus turistici (20.000 euro).

Nonostante i pronostici sui possibili guadagni non sono però mancate critiche e polemiche dalle opposizioni di Palazzo Vecchio:

“Piazzale Michelangelo chiuso per serate di gala di multinazionali delle assicurazioni e della finanza. Se questo è il biglietto da visita della neo assessora Concia non ci siamo. Qualcuno dirà che gli alberghi saranno pieni. Beh, è Pasqua: sarebbero stati pieni comunque.” Ha commentato in proposito Tommaso Grassi, consigliere di Sinistra italiana.

No comments

*