PM10, 36 giorni di superamento del limite: emessa specifica ordinanza a tutela della qualità dell’aria

0

CAPANNORI  – L’Arpat ha comunicato centralina di Capannori in Via di Piaggia  ha segnalato un ulteriore superamento del limite di polveri sottili nell’aria. E’ stato raggiunto quindi il 36esimo giorno, dall’inizio dell’anno, in cui il valore di pm10 è stato superiore al consentito. Per questo il Comune di Lucca, a tutela della qualità dell’aria e quindi della salute dei cittadini, ha emanato una specifica ordinanza che vieta l’accensione di fuochi all’aperto prodotti da combustione da biomassa fino al 31 dicembre 2014.

Si ricorda a tutta la cittadinanza che in questo particolare momento è ancor più necessario seguire comportamenti virtuosi per limitare le emissioni di inquinanti. Secondo quanto prescritto dall’Ordinanza Sindacale del 20 febbraio 2014 (a seguito della delibera n.43 del 2011) fino alla fine dell’anno il periodo massimo giornaliero di funzionamento degli impianti di riscaldamento è di 9 ore e la temperatura dell’aria dei singoli ambienti e edifici non può superare i 18 gradi (entrambi i provvedimenti non interessano gli impianti installati negli edifici adibiti a ospedali, cliniche o case di cura o assimilabili). I cittadini sono inoltre invitati inoltre a ridurre sensibilmente l’uso dei veicoli a motore quali le automobili, i motocicli, i ciclomotori e utilizzare, in alternativa, i mezzi e servizi pubblici.

Se si dovessero verificare cinque giorni consecutivi di superamento del limite delle polveri sottili si dovrà procedere alla limitazione del traffico con il sistema delle targhe alterne in tutto il territorio comunale fino al rientro del superamento del limiti oppure al sistema il di targhe alterne per due domeniche.

No comments

*