Pollex 2015, fumo e sirene in porto ma è una esercitazione

0

MARINA DI CARRARA – “Per esercitazione, per esercitazione, per esercitazione ! . . “: è con questo prefisso che incomincia la chiamata di soccorso trasmessa dalla M/n Fatima 1 alla Sala Operativa della Capitaneria di porto di Marina di Carrara, segnalando un enorme coltre di fumo avvolgente una pompa di carburante portuale.
L’esercitazione “POLLEX 2015”, cominciata nella prima mattinata e conclusasi, con successo, dopo circa un paio d’ore, era finalizzata a testare l’efficienza e il tempo di risposta dell’organizzazione di pronto intervento nella lotta agli inquinamenti marini da idrocarburi ed altre sostanze nocive, l’efficienza e la prontezza operativa delle locali risorse antinquinamento ed antincendio, nonché il livello di addestramento del personale della Guardia Costiera.
L’esercitazione, pianificata, condotta e coordinata dalla Capitaneria di porto di Marina di Carrara ha visto il coinvolgimento dei Vigili del Fuoco e dei servizi tecnico nautici del porto. Lo scenario simulato è consistito in un principio di incendio interessante un distributore di carburante situato all’interno del porto di ponente, con un successivo sversamento nello specchio acqueo portuale di sostanze inquinanti. Ad aumentare il realismo del simulazione, l’impiego di alcuni fumogeni.
La simulata emergenza è stata quindi fronteggiata attuando, con successo e nei tempi previsti, le necessarie misure per la soppressione dell’incendio, evacuazione medica di infortunati, il contenimento e la successiva bonifica del materiale inquinante riversato in mare (idrocarburi).
Al termine, la Capitaneria di Porto ha ringraziato tutti i partecipanti, sottolineando l’importanza di tali esercitazioni periodiche, che consentono di mantenere alto il livello di guardia e testare le procedure operative da adottare in caso di emergenze reali.

No comments

*