“Polverino 500 Mesh”, rifiuti pericolosi in ex cava del Mugello

0

FIRENZE – “Polverino 500 Mesh”, questo il nome della sostanza. E i materiali sequestrati lo scorso febbraio alla nello stabilimento della ex calce Paternò nel Mugello dalla Guardia Forestale e da Arpat, sono stati classificati come rifiuti pericolosi dopo gli accertamenti disposti dalla Procura di Firenze. Il “500 Mesh”, che secondo gli inquirenti proverrebbe dall’azienda Med Link di Aulla, sarebbe dovuto essere trattato come rifiuto speciale ma,  invece, sarebbe stato “venduto come un sottoprodotto, accompagnato da una scheda tecnica contenente informazioni non rispondenti alla vera natura e composizione”.

 

 

No comments

Beccato a rubare, era ai domiciliari

MONTECATINI TERME – I militari della Stazione di Montecatini Terme hanno arrestato in flagranza di reato il cittadino marocchino E.M.Z. di anni 23, residente a ...