Prende a pugni la moglie, in carcere il marito

0

VOLTERRA – Ennesima storia di violenze tra le quattro mura. Un nuovo episodio dove la vittima è una donna e il carnefice il suo compagno di vita. Lo scorso 30 novembre, alle 17, i sanitari dell’ospedale di Volterra contattavano il numero d’emergenza 112 riferendo che una donna era stata malmenata in casa dal marito. Immediatamente i militari della Stazione Carabinieri di Volterra si precipitavano in ospedale dove trovavano una 36enne che era stata picchiata dal marito, romeno di 41 anni

I militari ricostruivano la vicenda, anche grazie ad alcune testimonianze, ed appuravano che la coppia, convivente in centro, alle  16 circa aveva avuto un violento litigio nel corso del quale l’uomo aveva sferrato una serie di pugni alla donna uno dei quali l’aveva colpita al volto facendola cadere in terra dove aveva battuto violentemente la testa. La donna disorientata e sanguinante si era rivolta ad un’amica e si era fatta accompagnare in ospedale ove i sanitari dopo averla visitata le riscontravano la frattura delle ossa nasali e un trauma cranico non commotivo e le davano una prognosi di un mese, salvo complicazioni. Mentre i militari parlavano con la vittima si accorgevano subito che era molto spaventata e che probabilmente non era la prima volta che subiva tali violenze; pertanto, dopo averla rassicurata, la convincevano a raccontare tutti gli episodi di violenza subiti e a sporgere denuncia nei confronti del marito. Per tali fatti l’uomo veniva dichiarato in stato di arresto per il reato di maltrattamenti in famiglia ed associato presso il carcere di Pisa su disposizione dell’autorità giudiziaria. La donna sarà seguita dai servizi sociali nel suo lento e difficile percorso per superare il trauma subito.

No comments

*