Prenota un albergo ma era ricercato, preso

0

PRATO – Alle 8.00 circa, un equipaggio della Polizia di Stato veniva inviato presso un albergo del centro storico pratese per segnalazione, proveniente dal sistema telematico alloggiati della banca dati interforze, di uno straniero ivi ospitato che risultava destinatario di un duplice Ordine di Cattura emesso dall’Autorità Giudiziaria. Sul posto gli Operatori della Polizia di Stato rintracciavano l’uomo, un quarantenne congolese residente a Pavia, appurando che gli ordini di carcerazione fossero stati emessi rispettivamente dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Pordenone nell’ottobre del 2011, per una pena da scontare di 1 mese di arresto connessa alla commissione nel maggio del 2008 del reato di mancata esibizione di titolo di soggiorno a P.U., nonché emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Alessandria nell’ottobre del 2014, per una pena da scontare di 1 anno di reclusione connessa alla commissione nel marzo del 2010 dei reati di furto aggravato e nuovamente di mancata esibizione di titolo a soggiorno a Pubblico Ufficiale. Condotto pertanto il quarantenne congolese in Questura, si determinava il suo definitivo arresto in esecuzione dei due  ordini di cattura, per poi lo straniero essere tradotto presso la locale Casa Circondariale di Prato, a disposizione della Magistratura competente.

No comments

*