Presentato all’ospedale San Luca di Lucca il nuovo Centro di ascolto e tutela del TDM

0

LUCCA – Si è svolta oggi (venerdì 13 novembre 2015), al piano terra dell’ospedale San Luca di Lucca, l’inaugurazione del Centro di ascolto e di tutela del Tribunale per i diritti del malato di Lucca – Cittadinanzattiva, che sarà aperto il lunedì e il venerdì dalle ore 9.30 alle 12.30.

“Il primo impegno del Tribunale per i diritti del malato – hanno evidenziato Domenico Gioffrè e Adriano Amadei, rispettivamente coordinatore e segretario del TDM per la Regione Toscana – è quello di offrire ai cittadini orecchie attente e sensibili ai loro problemi, in ambito sanitario e sociale.

L’Azienda sanitaria di Lucca ha compreso l’importanza delle funzioni del Tribunale per i diritti del malato e delle sue iniziative, tanto da dimostrarsi aperta, non solo ai rilievi critici ma anche ai contributivi di proposta, nonché alla più ampia collaborazione.

La concessione di questa sede e il supporto nel nostro passaggio dal Campo di Marte al San Luca ne sono una conferma.

La nostra organizzazione di cittadini mantiene quindi un presidio a disposizione della cittadinanza.

Ringraziamo anche i nostri molti attivisti, per la loro opera quotidiana di ascolto, poi accompagnato e seguito da azioni di tutela”.

“Il Tribunale per i diritto del malato Cittadinanzattiva – ha sottolineato il vice commissario dell’Azienda USL 2 Joseph Polimeni – svolge una funzione rilevante e questo centro d’ascolto e di tutela, collocato in una posizione strategica, rappresenta un punto di riferimento per tutta la comunità.

Un nostro obiettivo, in questo ultimo periodo, è stato quello di coinvolgere le associazioni di volontariato e gli organismi di tutela anche nella fase della programmazione”.

“Esprimo apprezzamento per questa iniziativa – ha poi evidenziato il vice prefetto Samuele De Lucia -. In questi giorni è emerso da dati ministeriali che la Toscana è prima tra le Regioni italiane nella classifica della griglia Lea (Livelli essenziali di assistenza). Non bisogna però mai fermarsi e questo è un nuovo tassello per la crescita del nostro sistema”.

“Questa nuova sede – ha osservato il vice sindaco di Lucca Ilaria Vietina – potrà accogliere e aiutare molte persone di tutto il nostro territorio. E’ infatti un’azione che permette un rafforzamento delle relazioni con i cittadini e con gli stessi operatori socio-sanitari, soprattutto in questo momento di riorganizzazione della nostra sanità”.

“Si tratta di un presidio importante al servizio dei cittadini – ha aggiunto il presidente della Provincia di Lucca e sindaco di Capannori Luca Menesini – e che fa bene al servizio sanitario. E’ un elemento di democrazia e di confronto”.

Un grazie a chi ha reso e rende possibile questa attività è stato poi rivolto dall’assessore al sociale del Comune di Altopascio Elena Silvano.

Dopo il taglio del nastro, c’è stata anche la benedizione dei nuovi locali a cura del parroco dell’ospedale di Lucca, padre Giampaolo Salotti.

No comments

*