Prevenzione e lotta al crimine: polizia in azione nel fine settimana

0

PRATO – Nella mattinata di sabato 21 giugno scorso, alle ore 10.30 circa, personale delle Volanti, nel corso di attenta attività di prevenzione e controllo effettuata in centro storico pratese, notava in via Canto al Mercatale un ciclomotore sospetto procedere a forte velocità in direzione viale Galilei, dove inseguito se ne imponeva l’alt, generalizzando il suo conducente per un ventisettenne ivoriano residente in provincia di Firenze, il quale risultava essere straniero regolarmente soggiornante sul T.N. ma privo di patente di guida poiché mai conseguita, determinandosi pertanto la sua denuncia in stato di libertà per il reato di specie, mentre lo scooter, di proprietà di un italiano, è stato sottoposto a sequestro amministrativo ed affidato in giudiziale custodia a un locale soccorso stradale.

Poco dopo, alle ore 12.00 circa, personale delle Volanti, nel corso di attività di prevenzione e controllo effettuata in via Firenze, notava nei pressi dello stadio la presenza di un noto trentaduenne viado brasiliano che risultava essere straniero pregiudicato per reati di varia natura viepiù al momento sottoposto alla misura degli arresti domiciliari presso un residence pratese, determinandosi pertanto la sua denuncia in stato di libertà per il reato di evasione.

Nel pomeriggio, alle ore 14.30 circa, un equipaggio delle Volanti veniva inviato in via Cavallotti in ausilio a personale sanitario del 118 che stava prestando soccorso a un uomo il quale aveva accusato un malore verosimilmente a causa di overdose di stupefacenti. Sul posto gli Operatori della Polizia di Stato acquisivano le generalità dell’individuo soccorso, un quarantaquattrenne romano, attualmente di fatto s.f.d. che, nel frattempo ripresosi grazie alle cure dei sanitari, è stato poi trasportato presso il locale Ospedale per la prosecuzione dell’assistenza del caso.

Successivamente, alle ore 18.30 circa, un equipaggio delle Volanti veniva inviato presso la pista ciclabile attigua al fiume Bisenzio, all’altezza di via Protche, in ausilio a personale sanitario del 118 che stava prestando soccorso a un altro soggetto in probabile overdose da stupefacenti. Sul posto gli Operatori della Polizia di Stato acquisivano le generalità del soccorso, un cinquantaduenne pistoiese che, nel frattempo ripresosi grazie all’ assistenza dei sanitari, è stato poi trasportato presso il locale Ospedale per la prosecuzione delle cure del caso.

Poco dopo, alle ore 19.10 circa, un equipaggio delle Volanti veniva inviato presso il centro commerciale di via delle Pleiadi, su richiesta di personale della vigilanza privata interna di un supermercato che aveva momentaneamente fermato un orientale nel suo tentativo di superare la barriera delle casse occultando articoli non pagati. Sul posto gli Operatori della Polizia di Stato, nell’apprendere che i prodotti asportati, poi fatti restituire al supermercato,  ammontavano a un valore complessivo di 108 euro, prendevano in consegna lo straniero, identificandolo per un trentatreenne cinese in Italia s.f.d. e con precedenti per analoghi fatti di reato, in funzione della sua denuncia in stato di libertà per il reato di furto al momento della formalizzazione della querela di specie da parte di personale direttivo del punto commerciale.

Nella notte tra sabato e domenica scorsi, alle ore 03.15 circa, un equipaggio delle Volanti, nel corso di attenta attività di prevenzione e controllo effettuata in viale Nam Dinh, procedeva all’identificazione di un orientale sospetto che stazionava all’interno di un’auto ferma  in un’area di sosta il quale, generalizzato per un venticinquenne cinese residente a Prato, regolarmente soggiornante sul T.N., veniva trovato in possesso di una bustina di cellophane trasparente contenente sostanza stupefacente di tipo ketamina per 1,60 grammi, della quale ammetteva l’uso personale, immediatamente sequestrata dagli Operatori della Polizia di Stato, che hanno pertanto provveduto a segnalare il venticinquenne alla locale Prefettura quale assuntore di droghe.
Ieri mattina, alle ore 10.00 circa, personale delle Volanti interveniva in questa via Argine del Calice, area posta tra località le Caserane e ponte alle Manne, al confine ovest della provincia pratese, ove era stato segnalato il rinvenimento di un residuato bellico giacente all’interno di un campo ivi ubicato. Immediatamente sul posto gli operatori provvedevano alla messa in sicurezza della zona, circoscrivendo l’area interessata e verificando  esternamente l’oggetto in argomento, consistente in un proiettile d’artiglieria della lunghezza di  45 centimetri e 10 di diametro residuato bellico verosimilmente riconducibile all’ultimo conflitto mondiale. Contestualmente veniva richiesto l’intervento di personale specializzato del Nucleo Artificieri della Questura di Firenze che giunto poco dopo sul posto provvedeva ad effettuare le operazioni di verifica e controllo dell’ordigno, scongiurando ogni eventuale potenziale pericolo per l’incolumità pubblica. Al termine delle operazioni, stesso personale del nucleo artificieri provvedeva alla rimozione dell’ordigno dal luogo del rinvenimento ed al trasporto in luogo sicuro per la conseguente distruzione. Durante le operazioni  sono state adottate le necessarie misure cautelative con circoscrizione dell’area interessata.

Ieri pomeriggio, alle ore 17.00 circa, personale delle Volanti, nel corso di attenta attività di controllo effettuata nel centro storico pratese, procedeva in via Pier Cironi all’identificazione di un maghrebino sospetto in strada che, generalizzato per un trentasettenne marocchino, risultava essere clandestino sul T.N. viepiù raggiunto da un precedente Ordine di espulsione emesso dal Questore di Trapani il 9 novembre 2013, nell’evidenza dei fatti inosservato, cosa che ha pertanto determinato la sua denuncia in stato di libertà per il reato di specie.

No comments

*