“Prima di mettervi in viaggio è opportuno controllare il permesso di soggiorno”

0

LUCCA – “Prima di mettervi in viaggio, oltre al passaporto e la sua durata di validità, è opportuno controllare il permesso di soggiorno”.

La nota informativa arriva dal dirigente della Cgil Hamid Jjamada:  “Coloro che hanno un permesso di soggiorno (o una carta di soggiorno) ancora in corso di validità non hanno nessun tipo di problema. Infatti, possono viaggiare liberamente tra l’Italia e i loro Paesi d’origine, ed anche in tutti i Paesi dell’area Schengen, purchè non vi si trattengano per più di tre mesi. L’area Schengen e composta, oltre all’Italia, dei seguenti Paesi: Belgio; Francia; Germania; Lussemburgo; Paesi Bassi; Portogallo; Spagna; Austria; Grecia; Danimarca; Finlandia; Svezia; Islanda; Norvegia; Slovenia; Estonia; Lettonia; Lituania; Polonia; Repubblica Ceca; Slovacchia; Ungheria; Malta; Svizzera; Liechtenstein. E se si vogliono visitare o attraversare Paesi che non fanno parte dell’area Schengen, come ad esempio la Gran Bretagna? In questo caso conviene informarsi in anticipo presso i consolati di quei Paesi in Italia per sapere se, in base alla propria nazionalità, si ha bisogno di un visto d’ingresso o di transito.
Sono invece più limitati gli spostamenti di chi ha chiesto il rinnovo di un permesso scaduto. La ricevuta della domanda (il cosiddetto cedolino), insieme al passaporto, consente infatti solo di viaggiare tra l’Italia e il proprio Paese d’Origine e senza fare scali in Paesi dell’Area Schengen, che non la riconoscono come un documento valido.
Chi ha chiesto il primo rilascio di un permesso di soggiorno per lavoro o per motivi familiari può viaggiare tra l’Italia e il proprio Paese, portando con sé la ricevuta, il passaporto e il visto ottenuto per entrare in Italia. Se quest’ultimo è di tipo “Schengen Uniforme” ed è ancora valido, potrà viaggiare o fare scali anche nell’area Schengen, altrimenti no.
In presenza di dubbi, i nostri uffici Patronato INCA e l’ufficio Dipartimento Immigrazione CGIL Lucca sono a vostra disposizione per un consulto”

No comments

*