Pronto soccorso: Marroni ha visitato quelli di Prato, Pistoia, Lucca. Poi tappa alla Croce Verde di Viareggio

0

FIRENZE – Giornata molto intensa, anche quella di oggi, per l’assessore al diritto alla salute Luigi Marroni, che, proseguendo nel suo programma di visite nei pronto soccorso degli ospedali toscani, è stato oggi nei pronto soccorso degli ospedali di Prato, Pistoia e Lucca.

La visita è partita stamani dal nuovo ospedale Santo Stefano di Prato. L’assessore Marroni ha incontrato i pazienti e gli operatori del pronto soccorso e si è intrattenuto a lungo a parlare con loro. Ha visitato la control room, la centrale di controllo, punto nevralgico dell’ospedale. E anche il pronto soccorso pediatrico: all’interno del pronto soccorso, sono state allestite infatti una sala d’attesa dedicata ai bambini, con giochi e tv, e due sale visite. In funzione anche l’osservazione breve pediatrica. In un anno, il pronto soccorso del Santo Stefano ha registrato un aumento di accessi di bambini del 40%.

Nel 2013, il pronto soccorso dell’ospedale di Prato (prima nel vecchio, poi nel nuovo ospedale) ha registrato 90.500 accessi. Gli accessi registrano un aumento del 5% ogni anno. Nonostante l’aumento di accessi, il pronto soccorso di Prato mantiene ottimi standard, sia in termini di prestazioni che di tassi di ricovero. “Come Regione abbiamo finanziato un Piano speciale per Prato di 3 milioni e mezzo – ha ricordato l’assessore Marroni – Una serie di misure per favorire iniziative sul territorio, per alleggerire la pressione sul pronto soccorso, sia in entrata che in uscita. Iniziative che verranno messe in atto nei prossimi mesi”.

Da Prato, l’assessore si è spostato a Pistoia, per visitare il pronto soccorso del nuovo ospedale Santo Stefano. Anche lì ha incontrato cittadini e operatori, ponendo grande attenzione ai percorsi all’interno del pronto soccorso, dove una cartellonistica informa in tempo reale quanti sono i pazienti in trattamento e di che codice colore, e avverte anche quando i tempi si prolungano, per un’emergenza in atto. Anche a Pistoia, l’assessore ha visitato il pronto soccorso pediatrico.

“Il pronto soccorso è la porta d’ingresso dell’ospedale, la spia della qualità del nostro servizio sanitario – ha detto Marroni – Noi cerchiamo sempre di porre grande attenzione per migliorare continuamente il servizio al cittadino che aspetta, accoglierlo sempre meglio, farlo sentire a casa”.

Gli accessi al pronto soccorso dell’ospedale di Pistoia (prima nel vecchio, poi nel nuovo) sono stati 54.104.

Dopo il pronto soccorso, Luigi Marroni ha visitato anche la sede della Misericordia di Pistoia. E’ poi andato a Lucca, dove ha visitato il pronto soccorso del nuovo ospedale San Luca. Anche qui, ha parlato con cittadini e operatori, e ha visitato le sale di attesa esterne e interne, le sale visita, l’area osservazione, la medicina d’urgenza al primo piano (struttura per il ricovero per un massimo di 72 ore, dipendente anch’essa dal pronto soccorso). Tra le particolarità evidenziate, il fatto che al pronto soccorso di Lucca in ogni sala visita ci sono due postazioni (una con computer fisso, l’altra con portatile), organizzate in modo sinergico e integrato, in maniera da favorire la visita del paziente. Oltre al pronto soccorso, l’assessore ha fatto un sopralluogo anche in Terapia intensiva e sub-intensiva.

Nel 2013 gli accessi al pronto soccorso di Lucca sono stati 64.077 (in aumento rispetto al 2012), di cui 39% con codici a medio-alta priorità (rossi e gialli). Nel 2012 tali codici erano stati il 34,2% del totale.

A conclusione della giornata, l’assessore Marroni ha visitato la Croce Verde di Viareggio.

Come già ieri nel corso delle visite ai pronto soccorso degli ospedali fiorentini, anche oggi, a conclusione delle visite, l’assessore Marroni ha sottolineato: “Nel pieno dell’estate voglio essere vicino ai pazienti e a tutti gli operatori che si prodigano per garantire in ogni momento il diritto alla salute dei cittadini toscani e dei tanti turisti che in questo periodo visitano la nostra regione. Anche nel corso delle visite di oggi ho potuto constatare l’alta qualità del servizio offerto dai nostri operatori e la loro dedizione. Ringrazio loro, e anche le loro famiglie, che consentono loro di lavorare in un periodo in cui tutti si godono le ferie”.

No comments

*

Paolo Cevoli al Festival Gaber

CAMAIORE – Protagonista del terzo incontro del Festival Gaber, sarà Paolo Cevoli martedì 11 luglio alle ore 21 nella storica piazza San Bernardino a Camaiore. ...