“Raccordare” le diverse aree della città: l’amministrazione Tambellini istituisce un tavolo di lavoro

0

LUCCA – L’amministrazione Tambellini a Roma dove ha incontrato i vertici di Rete Ferroviaria Italiana per la riprogettazione urbana dell’area sud della città dove insiste anche la Stazione Ferroviaria. All’appuntamento insieme all’assessore Francesca Pierotti e all’assessore Celestino Marchini, erano presenti anche i rappresentanti di Lucense. Un incontro che ha permesso di gettare le basi per un tavolo di lavoro, a cui parteciperà anche l’Università degli Studi Milano Bicocca, per la realizzazione di infrastrutture a servizio della mobilità sostenibile e per rendere Lucca sempre più SMART City.

La ri-progettazione, oltre a permettere di accogliere flussi turistici anche di rilievo, avrà come obiettivo primario quello di collegare la zona sud della città – da San Concordio a Sorbano – al centro storico attraverso infrastrutture che permettano di sviluppare mobilità sostenibile. Tutto ciò e’ inquadrato nel percorso di revisione degli strumenti urbanistici del Comune, ed in linea con  le possibilità di sviluppo offerte dal raddoppio della linea ferroviaria Lucca -Firenze, e dalla realizzazione del terminal bus. Il quadro complessivo infatti prevede anche la riutilizzazione di spazi ed edifici dismessi che dovranno essere riconvertiti a favore di una funzionalità a servizio dei cittadini, tutto nell’ottica di “ricucire” le varie aree del territorio.

L’obiettivo è quello di sperimentare nella città di Lucca, servizi ed infrastrutture che siano rivolti a favorire accessibilità ad un territorio che è indirizzato sempre di più a caratterizzarsi in termini turistici, consentendo allo stesso tempo un aumento di qualità della vita in termini di mobilità, ai residenti sul territorio lucchese.

La strategia prevista e’ quella di una stretta collaborazione tra Comune, Fs, Lucense e l’Università Milano Bicocca per operare in termini propositivi e innovativi sul fronte della mobilità.

No comments

*