Rapina con coltello: si cercano i responsabili

0

PRATO – Pantere della Questura in azione, ieri a Prato.

Intorno alle 23.45  le Volanti venivano inviate in via Toscana, , nella zona industriale del Macrolotto Uno, per la segnalazione di una rapina in danno di due orientali. Sul posto gli operatori della Polizia di Stato apprendevano dalle vittime cinesi della vicenda, un cinquantenne e un ventiquattrenne, che, poco prima, gli stessi era stati aggrediti in strada da due o tre imprecisati individui i quali, dopo averli percossi, li avevano minacciati con un coltello facendosi consegnare la borsa a tracolla in loro possesso, contenente denaro contante per circa 50.000 euro, dandosi poi alla fuga a bordo di un’auto condotta da un complice, che era ad attendere poco distante i due rapinatori, facendo perdere le proprie tracce. All’arrivo sul posto gli Agenti provvedevano ad acquisire alcune testimonianze sull’occorso, facendosi intervenire personale sanitario del 118, che ha prestato ai due cinesi rapinati le cure del caso, trasportandoli in Ospedale per la prosecuzione dell’assistenza di specie. Indagini sulla vicenda in corso, a cura della locale Squadra Mobile.

Nel pomeriggio, erano circa le 16.20,  il personale delle Volanti, nel corso di attenta attività di prevenzione e controllo effettuata in viale della Repubblica, aveva imposto l’alt a un ciclomotore sospetto, generalizzando il suo conducente per un quarantenne peruviano residente a Firenze, regolarmente soggiornante sul T.N., il quale risultava tuttavia non disporre di patente di guida poiché mai conseguita, determinandosi pertanto la sua denuncia in stato di libertà per il reato di specie, mentre il suo scooter, privo di copertura assicurativa e di revisione, è stato sottoposto a sequestro amministrativo ed affidamento in giudiziale custodia.

No comments

*