REGIONE TOSCANA – Aeroporti toscani, il dettaglio della delibera approvata dalla Giunta

0

FIRENZE – Con la delibera approvata venerdì 30 maggio la Giunta regionale definisce, nel dettaglio, la propria strategia in merito alle offerte pubbliche di acquisto relative alle società di gestione degli scali di Pisa e Firenze, SAT e Adf. Il nuovo atto, riconfermando l’obiettivo dell’integrazione del sistema aeroportuale toscano e della valorizzazione delle specifiche potenzialità dei due impianti nel quadro della programmazione regionale, stabilisce di:
confermare quale obiettivo regionale, alla luce delle nuove composizioni dell’azionariato di S.A.T. S.p.a. e AdF S.p.a., l’integrazione del sistema aeroportuale toscano ai fini della qualificazione e sviluppo degli aeroporti di Pisa e Firenze valorizzandone le rispettive potenzialità nel quadro della programmazione regionale, in coerenza al Piano di Indirizzo Territoriale in corso di approvazione da parte del Consiglio Regionale;
non aderire all’Offerta pubblica di acquisto obbligatoria totalitaria per la società AdF S.p.a. mantenendo la partecipazione societaria alla quota del 5,061 % del capitale sociale in coerenza con la deliberazione del Consiglio regionale del 12/10/2011, n. 60, della delibera di Giunta del 20/02/2012, n.130, e della deliberazione del Consiglio regionale del 13/05/2014 n. 38;
prendere atto del parere di congruità finanziaria dell’Offerta Pubblica di acquisto volontaria totalitaria promossa da Corporacion America Italia S.r.l. avente ad oggetto azioni di SAT S.p.a., rilasciato dalla società KPMG Advisory S.p.a. per Regione Toscana;
aderire all’Offerta pubblica di acquisto volontaria totalitaria avente ad oggetto le azioni ordinarie della società S.A.T. S.p.a., mantenendo una quota del 5% del capitale sociale, a condizione che le modalità di adesione all’Offerta Pubblica di acquisto di Corporacion America Italia S.r.l avvengano in modo da non comportare oneri a carico della Regione Toscana;
dare atto che viene garantito il mantenimento del 20%, da parte dei soci pubblici, come previsto dal D.M. 521/1997, sulla base delle motivazioni espresse in narrativa;
richiedere esplicite dichiarazioni di impegno da parte di Corporacion America Italia S.r.l ad inserire nelle future strategie imprenditoriali il rispetto di tutti gli atti di pianificazione territoriali regionali;
adempiere agli obblighi informativi previsti dal Regolamento Consob, adottato con delibera n.11971/1999 e successive modifiche ed integrazioni, in merito alla trasparenza.

No comments