Ricercato, girava travisato: riconosciuto dalla Polfer finisce in manette

0

FIRENZE  – Girava per la galleria commerciale di Santa Maria Novella incurante del fatto che su di lui pendeva un ordine di custodia cautelare in carcere emesso dal Tribunale di Firenze. L’uomo, un 27enne georgiano, in Italia irregolare, era in “semilibertà” dopo aver scontato qualche mese a Sollicciano dopo il suo ultimo arresto.

A Ferragosto l’uomo, sorpreso dalla polizia con un gioiello (del valore di circa 4000 euro) rubato in una gioielleria di fronte alla stazione centrale, era finito in carcere fino a dicembre.

Una volta a piede libero gli era stato applicato il divieto di dimora nella Regione Toscana, obbligo al quale però non aveva ottemperato in almeno tre occasioni.

Nell’ultimo episodio, che lo ha visto nuovamente protagonista, gli agenti durante un controllo della polizia ferroviaria lo hanno questa volta trovato in possesso di una pelliccia rubata in un negozio del centro.

Sulla base di tali riscontri il Tribunale gli ha quindi ripristinato la custodia cautelare in carcere e ieri pomeriggio lo straniero è finito nuovamente in manette.

Gli uomini della Polfer lo hanno riconosciuto in strada nonostante il volto travisato da una sciarpa e il cappuccio del giubbino calzato.

No comments

*