Ricoverata a Pisa dopo essersi fatta il colore, parrucchiere cinese denunciato per lesioni colpose

SIGNA – Parrucchiere cinese denunciato per lesioni colpose.

Il 26 marzo scorso una giovane donna italiana, di 23 anni, si rivolgeva ad un parrucchiere di Signa per avere un trattamento decolorante ai propri capelli. Durante tale operazione, svolta con alcuni prodotti chimici, la giovane avvertiva un bruciore alla testa talmente forte che si vedeva costretta a ricorrere alle cure dei sanitari, nonostante alcuni tentativi fatti dal parrucchiere per rimediare alla situazione che, il giorno successivo al trattamento,  appariva ancor più grave. La visita medica effettuata in ospedale riscontrava ustioni di 2° grado, guaribili in 20 giorni, su tutto il cuoio capelluto e consigliava un consulto specialistico presso il Centro Ustionati dell’ospedale di Pisa. I Carabinieri della Stazione di Signa avviavano immediatamente le indagini ed identificavano il parrucchiere in un giovane cittadino cinese, C.H. classe ’95. L’uomo è stato denunciato a piede libero per il reato di “lesioni colpose”. Contestualmente si è proceduto ad acquisire le sostanze chimiche utilizzate durante il trattamento al fine di accertarne l’origine e la composizione.