Rissa, due giovani nei guai

0

MONTEVARCHI – I fatti risalgono ad alcune sere fa, quando, verso le 23,30, alla centrale operativa del Commissariato di Polizia di Montevarchi giungeva la segnalazione, da parte di alcuni passanti e cittadini residenti, di una furibonda rissa in atto, che si stava consumando in strada, in via Marconi, che vedeva coinvolto un gruppo di  10 –  15 giovani, muniti di bastoni e coltelli.

Ricevuta la notizia, più pattuglie del Commissariato e del Reparto Prevenzione Crimine Toscana si sono prontamente portate sul luogo della segnalazione, constatando che le persone coinvolte nella rissa, allarmati dall’arrivo della polizia, si erano dileguate dandosi alla fuga nel buio dei campi circostanti.

I poliziotti, tuttavia, non hanno desistito dal ricercare gli autori dell’episodio criminoso, riuscendo dopo poco tempo  a scovare, nel parcheggio attiguo alla via, due giovani, noti alle forze dell’ordine per essere stati in passato coinvolti in simili episodi di violenza, che si nascondevano tra le auto in sosta.

Controllati dagli agenti del Commissariato, i soggetti presentavano segni di colluttazione e ferite da taglio; uno di loro inoltre occultava un coltello nei vestiti.

In mezzo alla strada e nelle zone circostanti sono stati rinvenuti dei grossi sassi e un robusto ramo di fico, che presentava tracce di sangue: oggetti verosimilmente utilizzati durante la rissa.

I due giovani di origine albanese, entrambi ventenni e con precedenti per reati contro la persona, sono stati deferiti all’A.G. per rispondere dei reati di rissa aggravata e di porto ingiustificato di armi ed oggetti atti ad offendere. Proseguono le indagini finalizzate all’individuazione degli altri partecipanti al grave episodio delittuoso.

No comments

*