Rissa furibonda, sei denunciati e per un giovane scattano le manette

0

MASSA – Nella giornata di ieri il personale della Questura ha tratto in arresto un giovane massese, e denunciato altri sei ragazzi, per rissa.

Nel primo pomeriggio presso la Sala Operativa è giunta una richiesta di intervento per dissidi tra vicini di casa, originati dal volume della musica ritenuto eccessivo da una delle parti. Giunti sul posto , gli operatori della volante intervenuta, si trovavano di fronte ad una decina di giovani, uomini e donne, abitanti in due case confinanti della semiperiferia di Massa che discutevano animatamente sul confine delle proprie abitazioni.

In un primo momento, gli operatori della volante riuscivano a ricomporre gli animi ed evitare che la situazione degenerasse, riportando la calma tra i contendenti, che, apparentemente, accettavano di rientrare nelle proprie abitazioni.

Successivamente, arrivavano in sala Operativa ulteriori richieste di intervento, poiché le ostilità dei giovani erano riprese.

Giunti nuovamente sul posto, gli operatori della volante si imbattevano nuovamente nelle stesse persone, sette questa volta, tra cui due donne, che si stavano picchiando vicendevolmente nel giardino di una delle due case utilizzando anche scope, bastoni e oggetti da giardinaggio.

Si rendeva necessario far giungere sul posto ulteriore personale della Questura (Digos e Squadra Mobile) e in ausilio giungeva anche una pattuglia della Guardia di Finanza.

Con molta fatica gli operatori intervenuti riuscivano a separare le parti; uno di questi, in particolare, si scagliava contro i presenti, opponeva resistenza ed inveiva ripetutamente contro le forze dell’ordine, rendendosi così necessario contenerlo con la forza. L’uomo, nonostante ciò, proferiva minacce di morte ai vicini, continuando nel frattempo ad inveire ed offendere gli agenti intervenuti.

Si rendeva a quel punto necessario ammanettarlo per condurlo in questura, dove veniva formalmente dichiarato in arresto per rissa, minacce gravi, oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale.

Nello stesso tempo, venivano condotti presso gli uffici delle volanti gli altri protagonisti della vicenda, al fine di essere tutti fotosegnalati e deferiti alla Autorità Giudiziaria per rissa aggravata.

L’arrestato, un giovane ventenne del posto, su disposizione della Procura ha passato la notte ristretto nelle camere di sicurezza della Questura in attesa della convalida dell’arresto che sarà effettuata stamane.

 

No comments

*