Rom e Sinti in aula consiliare: “Costruire accoglienza e convivenza sconfiggendo il razzismo”

0

PRATO – “Si è svolta stamani, nell’aula consiliare del Comune di Prato una Tavola Rotonda nell’ambito della settimana d’azione contro il razzismo promossa dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Unar. Hanno partecipato e sono intervenuti il Sindaco di Prato Matteo Biffoni, il Vice Sindaco Simone Faggi, il Presidente della Commissione Immigrazione Anci Irma Melini, Associazioni di Volontariato, di Immigrati, Sindacati, la Consulta degli Studenti, le Antenne Unar locali, i funzionari Unar delegati dal direttore Marco de Giorgi, l’Associazione Sinti di Prato rappresentata da Ernesto Grandini: ha coordinato i lavori Fabio Bracci di Iris”. La nota stampa che pubblichiamo integrale arriva da Associazione Nazione Rom:

“La Tavola Rotonda è stata conclusa da Marcello Zuinisi legale rappresentante dell’Associazione Nazione Rom che ha ricordato ai presenti come nella Germania Nazista, il Terzo Reich di Adolf Hitler, si rivolgeva ai Rom considerandoli “la feccia della società”. “Le stesse identiche parole, usate recentemente dall’ Eurodeputato della Lega Nord Gianluca Buonanno all’interno di una intervista rilasciata al programma “La Zanzara” trasmissione radiofonica del SoleXXIV. Sono le parole che alcuni politici italiani, tra cui Daniela Santanche’ ed Ignazio La Russa stanno usando, da anni, nei media italiani, radio e tv, sulla carta stampata. Parole di odio etnico e disprezzo contro la prima minoranza etnica dell’Unione Europea.  Le denunce inoltrate alla Procura della Repubblica un atto dovuto nel rispetto della Legge
Mancino che condanna penalmente i crimini di odio e discriminazione etnica. Unar ha il compito di garantire la rimozione delle discriminazioni razziali: per questo è nato recependo la direttiva antidiscriminazioni razziali dell’ Unione Europea denominata 2000/43/Ce ed istituito, dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri c/o Commissione Europea, quale Punto di Contatto Nazionale per l’attuazione ed il monitoraggio della Strategia Nazionale di Inclusione dei Rom, dei Sinti e dei Caminanti. Un compito che il Presidente del Consiglio Matteo Renzi, al quale
appartiene la delega istituzionale dell’Unar sta’ tradendo e calpestando: in Italia continuano inesorabili sgomberi di insediamenti ed abitazioni, distruzioni di baracche, distruzioni di roulotte. Stamani l’ennesimo sgombero a Viareggio, ieri a Milano, l’altro ieri a Torino.  Il denaro pubblico che l’Italia recepisce dall’Unione Europea per l’inclusione sparisce nelle mani delle Cooperative ed Associazioni Italiane. Con questa denuncia si è ricordato, come il Comune di Prato abbia deciso di lottare contro il razzismo, l’esclusione e gli sgomberi. L’impegno è quello di superare i campi, come in Viale Marconi, attraverso l’inserimento di tutti in civili abitazioni. É il caso di
Halida Sulemanovic e di suo figlio Boss. Una famiglia orfana di Giuliano Sulemanovic, Rom ed ex membro dell’Arma dei Carabinieri”.

No comments

*