Ruba in un appartamento in ristrutturazione, in manette un 57enne

0

FIRENZE – Con l’accusa di furto aggravato nel primo pomeriggio di ieri la polizia ha arrestato un pregiudicato siciliano di 57 anni sorpreso a rubare all’interno di un appartamento in ristrutturazione.

A cogliere l’uomo sul fatto, in una stanza provvisoriamente utilizzata dagli operai come spogliatoio, sono stati proprio gli stessi addetti ai lavori che in quel momento erano impegnati con i loro attrezzi nell’abitazione.

Secondo quanto ricostruito dalle testimonianze, dopo essersi introdotto nella casa il 57enne avrebbe frugato nelle tasche dei giubbini dei manovali riuscendo poi ad allontanarsi rapidamente in strada con in mano un portafogli rubato.

Inseguito dalla vittima del furto e dai suoi colleghi di lavoro, il ladro ha tentato anche di sbarazzarsi della refurtiva lanciandola, durante la fuga, sotto una siepe.

La parte lesa ha recuperato il suo portafoglio mentre il fuggitivo è stato arrestato dagli uomini delle volanti allertate nel frattempo dagli altri testimoni al fatto.

Gli agenti hanno anche sequestrato alcuni strumenti da effrazione, tra i quali un grosso cacciavite e un attrezzo multiuso, rinvenuti nella sua auto parcheggiata non molto distante dal luogo del furto.

L’arrestato era già conosciuto alle forze dell’ordine per i suoi specifici precedenti di polizia alcuni dei quali messi a segno con analoghe modalità, ovvero dopo essersi introdotto in cantieri edili o in altri luoghi simili.

Intorno alle 16.30 in piazzale Caduti nei Lager le unità cinofile della Polizia di Stato hanno invece fiutato 12 grammi di marijuana nelle tasche di un cittadino albanese di 22 anni.

L’atteggiamento del giovane aveva subito insospettito gli agenti quotidianamente impegnati nell’attività di prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Lo straniero è stato denunciato per detenzione di droga ai fini di spaccio.

 

No comments

*