Ruba un I-Pad, rintracciato con la maglia ancora insanguinata tramite il Gps

0

PISA – Ieri mattina l’equipaggio di una volante interveniva nel comune di San Giuliano Terme, località Arena Metato poiché, presso la centrale operativa del Corpo dei Vigili Giurati di Pisa, era scattato un allarme in abitazione. Sul posto gli agenti costatavano che poco prima i ladri, si erano introdotti all’interno dell’abitazione infrangendo una portafinestra posta sul retro della casa e, dopo aver messo a soqquadro varie stanze, si erano impossessati di due I-pad, un computer portatile, un hard disk esterno,  un orologio da taschino, una spilla in oro, un portachiavi e degli orecchini di cristallo.

Sul posto veniva richiesto anche l’intervento della polizia scientifica per i rilievi poiché erano state trovate tracce utili alla prosecuzione delle indagini, mentre il proprietario attivava una procedura la fine di rintracciare il segnale del proprio I-Pad che in effetti risultava trovarsi in Cascina. La Polizia  si portava quindi nel luogo segnalato dall’applicazione e dopo aver fatto squillare il tablet su cui era installato il programma di rilevamento, identificavano l’appartamento dove era detenuto l’oggetto e, avuto l’accesso all’abitazione, vi trovavano un cittadino albanese A.P. di anni 20 che, alla vista della Polizia,  aveva cercava di disfarsi della refurtiva gettandola dalla finestra. La perqusizione permetteva altresì di rinvenire tutti gli altri oggetti appena sotratti dall’abitazione di Arena Metato oltre ad alcuni altri oggetti sul conto del quale sono in corso accertamenti.

Nella circostanza A.P.  presentava diverse escoriazioni sul corpo e la maglietta che indossava era sporca di sangue e questo particolare, messo in relazione alle tracce trovate nell’abitazione di Arena Metato facevano ritenere che egli stesso fosse l’autore del furto e pertanto si è proceduto a dichiararlo in arresto per quasi flagrante furto in abitazione  e se ne dava immediata comunicazione al P. M. di turno presso la Procura della Repubblica di Pisa. Questa mattina è stato condotto davanti al Giudice Monocratico del Tribunale di Pisa per l’udienza direttissima.

Oltre a quanto asportato nell’abitazione di Arena Metato gli agenti nella perquisizione hanno rinvenuto e sequestrato un orologio Morellato, un orologio Festina, un orologio Dolce e Gabbana, un orologio Pulsar, un orologio Radius, un paio di occhiali  Gucci e due cellulari che la polizia ritiene provento di altri furti. Eventuali cittadini che avessero avuto asportati tali oggetti possono mettersi in contatto con l’’ Ufficio Volanti della Questura per un riconoscimento, portando la denuncia.

Un cittadino algerino B.H, nemmeno ventenne, è stato arrestato ieri sera  per aver rubato un cellulare ad una giovane ragazza che si intratteneva in Piazza Garibaldi.

A seguito di perquisizione personale effettuata dalla Polizia intervenuta a seguito di chiamata sul 113, lo stesso veniva trovato in possesso di altri due cellulari risultati asportati nella serata ad altre ragazze nel centro cittadino asportandoli dai tavoli dove le ragazze si trovavano sedute, in Piazza Garibaldi ed in Piazza delle Vettovaglie.

Le giovani  rintracciate dalla Polizia  formalizzavano la denuncia rientrando in possesso dei telefoni

 

 

No comments