Rubano nel parcheggio di Ikea, circondati dalla Polizia si arrendono: arrestati

0

PISA – Alle ore 13.00 di ieri 28 Agosto 2014, il personale della locale Squadra Mobile, con l’ausilio della Squadra Volanti, ha tratto in arresto tre fratelli di etnia Sinti, Sauro, Matteo e Albina Brajdich, tutti pregiudicati – la donna era proposta per la misura della sorveglianza speciale – resisi responsabili, in concorso tra loro, del reato di furto pluriaggravato ai danni di un’autovettura in sosta all’interno del parcheggio dell’Ikea.

Intorno alle ore 12.45 la Sala Operativa della Questura veniva contattata dal personale addetto alla vigilanza del negozio Ikea che, con l’ausilio del sofisticato impianto di videosorveglianza in dotazione al grande magazzino, stava riprendendo tre uomini nell’atto di fare effrazione all’interno di una Fiat Panda posteggiata nel parcheggio del supermercato.

La risposta della Polizia è stata immediata: sono interventure subito sul posto 3 volanti, tra cui una in borghese  che, sotto la guida della sala operativa della Questura in constante contatto con la control room dell’Ikea, sono riusciti a circondare i tre malfattori in procinto di darsi alla fuga a bordo di una Golf Blu con la refurtiva appena trafugata i quali, vistisi in trappola, si sono subito arresi.

Tra gli oggetti appena rubati nell’auto in sosta dalla banda sono stati rinvenuti diversi elettrodomestici di consistente valore tra cui un aspirapolvere, un telefono cordless, un purificatore d’acqua ed altri oggetti di elettronica di consumo, tutti acquistati pochi minuti prima dalle vittime, una coppia di Parma in vacanza a Pisa, in un altro grande magazzino, per un valore complessivo di svariate centinaia di Euro.

I malfattori, a seguito di perquisizione, sono stati trovati in possesso di diversi oggetti atti allo scasso, tra cui  numerosi telecomandi per aprire i cancelli automatici, 200€ in contanti, una patente rubata ed uno spray al peperoncino; tutto materiale sequestrato dai poliziotti insieme al veicolo utilizzato per la fuga. Il guidatore della banda è risultato altresì essere sprovvisto di idonea abilitazione alla guida.

Sono stati dunque tutti tratti in arresto per il reato di furto aggravato e denunciati per il reato di ricettazione, possesso di arnesi atti allo scasso, porto abusivo di arma e,  per il solo conducente, guida senza patente.

La Squadra Mobile sta svolgendo ulteriori indagini per collegare gli arrestati ad altri fatti analoghi occorsi negli ultimi mesi in alcune zone di Pisa, tra cui un episodio sempre avvenuto all’Ikea  non più di un mese fa in cui tre soggetti , corrispondenti alle caratteristiche degli arrestati, in seguito ad un furto dello stesso tipo, hanno speronato con la propria vettura una gazzella dei Carabinieri intervenuta per fermarli, facendo perdere successivamente le proprie tracce.

I tre sono stati deferiti per il giudizio direttissimo di oggi 29 agosto, all’esito del quale, difesi dall’avvocato Massimo Landi del Foro di Lucca, hanno patteggiato la pena di un anno di reclusione. Il Giudice, in attesa che la condanna passi in giudicato,  ha disposto per tutti e tre la misura cautelare dell’obbligo di dimora nei comuni di residenza (provincia di Pistoia) con divieto di allontanamento dall’abitazione nelle ore notturne. Ha inoltre disposto la confisca dei beni sequestrati, compresa l’automobile utilizzata.

I tre, inoltre sono stati messi a disposizione della Divisone Anticrimine della Questura per il foglio di via obbligatorio.

No comments