Santa Barbara patrona della Marina Militare, le celebrazioni a Marina di Carrara

0

MARINA DI CARRARA – Stamani alle ore 11.00 si sono aperte, con una Santa Messa in Capitaneria, officiata dal Parroco della Sacra Famiglia Don Ezio Gigli, le celebrazioni della Guardia Costiera di Marina di Carrara in onore di Santa Barbara – celeste Patrona della Marina Militare.
Presenti tutte le autorità civili e militari del territorio apuano, fra le quali ricordiamo il Procuratore Capo della Repubblica di Massa, Dottor Aldo Giubilaro, il Vice Prefetto di Massa Carrara, Dottor Giuseppe La Rosa, il Sindaco di Carrara, Dottor Angelo Zubbani, il Presidente dell’Autorità Portuale di Marina di Carrara, Dottor Francesco Messineo, le rappresentanze di tutte le Forze di Polizia, i labari delle associazioni combattentistiche e d’arma, in particolare tutti le rappresentanze delle sezioni apuane dell’”Associazione Nazionale Marinai d’Italia” e le rappresentanze dei servizi tecnico-nautici del porto e del cluster marittimo marinello.
Durante la semplice, ma toccante cerimonia, sono stati ricordati tutti i marinai caduti nell’adempimento del proprio dovere. In particolare è stato ricordato il Capitano di Porto Michele Fiorillo, Medaglia d’Oro al Valor di Marina (alla memoria), già Comandante dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Marina di Carrara, perito tra i flutti durante un eroico soccorso in località Marina di Massa il 6 luglio del 1966.
La figlia del Comandante Fiorillo era presente alla cerimonia assieme al marito.
Oltre al Comandante Fiorillo è stato ricordato il Secondo Capo Gianni Iacoviello, origianario di Bergiola Foscarina, caduto in servizio con altri cinque colleghi e tre civili, nel crollo della “Torre Piloti” del porto di Genova il 7 maggio 2013.
Una preghiera è stata rivolta a Santa Barbara anche per i colleghi Massimiliano Latorre e Salvatore Girone ormai da troppo tempo lontani dalla Patria, auspicando, così, un loro rapido rimpatrio.
Al termine della Santa Messa il Comandante Marco Landi ha conferito le onorificenze, attribuite nell’anno 2015, al personale dipendente.
La celebrazione è terminata con un sobrio “Vin d’Honneur”.

No comments

*

“Ora basta, reset”

MASSAROSA – “Leggiamo sulla stampa la proposta da parte del Presidente Lattanzi di un Piano D per assicurare investimenti e tenere in ordine i conti ...