Sburocratizzazione e agevolazioni alle imprese Unanimità in Consiglio sulla mozione di Mugnai (FI)

0

REGIONE TOSCANA – La Regione lo farà: snellirà e semplificherà le procedure a cui sono soggette le imprese e l’intero universo produttivo toscano. Lo ha deciso questo pomeriggio il Consiglio regionale approvando all’unanimità una mozione d’iniziativa del Capogruppo di Forza Italia Stefano Mugnai che andava proprio in questa direzione. Del resto sburocratizzare, agevolare, sostenere erano state durante l’ultima campagna elettorale per le regionali le parole d’ordine con cui l’allora candidato presidente di Forza Italia si era accostato alla materia dello sviluppo economico. E oggi, da capogruppo azzurro, quell’impegno lo ha confermato con gli atti istituzionali centrando in pieno l’obiettivo.
«Gli imprenditori – spiega Mugnai – lamentano di odissee anche solo per presentare moduli o sbrigare pratiche anche banali, con pellegrinaggi da ufficio a ufficio e documentazioni impreviste che spuntano a tutti gli step. Così non può essere: chi fa impresa ha bisogno di lavorare, non di girellare da uno sportello all’altro col cappello in mano per veder rispettati i propri diritti. Se vogliamo costruire in Toscana una ripresa seria, dobbiamo togliere dalle ali dell’impresa il piombo di burocrazie che le appesantisce».
Quali sono, dunque, gli impegni su cui Mugnai prima e l’intero Consiglio oggi impegna la Regione? Cose semplici e di buon senso, tipo un’elencazione esaustiva della documentazione necessaria a presentare le domande di accesso ai bandi, una sua semplificazione, termini di consegna praticabili di almeno 15 giorni lavorativi e via snellendo, e abbinando a ciò una progressiva digitalizzazione tanto delle pubblicazioni che dell’espletamento pratica, con un sistema uniforme «per tutte le misure agevolative».

No comments

*