Scandalo latte in polvere e “mazzette”: sospesi dalle Asl tutti i pediatri arrestati

0

LIVORNO – ( di Letizia Tassinari ) – Lo scandalo latte in polvere e delle “mazzette” miete le prime vittime in campo lavorativo. I pediatri finiti ai domiciliari nell’ambito dell’indagine dei carabinieri del Nas di Livorno che li vede accusati di corruzione insieme a cinque informatori scientifici e un dirigente d’azienda, anch’essi finiti in manette ( leggi anche: Corruzione, nella “retata” dei pediatri anche il dottor Cassano )  sono stati tutti sospesi dalle loro Asl di competenza.  “Con delibera del direttore generale, Rocco Damone, approvata oggi – si legge in una nota – la Asl 5 come conseguenza degli arresti domiciliari ha sospeso i medici implicati nell’indagine, analogamente hanno fatto le altre Asl coinvolte (ASL 12 di Viareggio, ASL 6 di Livorno, ASL 11 di Empoli). Le direzioni delle aziende sanitarie si riservano il diritto di mettere in atto ulteriori azioni a tutela dell’immagine del servizio sanitario toscano”.

No comments

*