Scopri Massa Carrara, comuni uniti per la promozione del territorio

0

MASSA CARRARA – ( di Daniela Marzano ) – Il passaggio del testimone in materia di turismo dalla Provincia di Massa Carrara al Comune di Massa è stato suggellato dall’implementazione del nuovo sito di promozione turistica (www.aptmassacarrara.it) che rilancia l’immagine del territorio apuano, dai Comuni di costa a quelli della Lunigiana, presentato a Villa Cuturi di Marina di Massa dall’Assessore alla promozione del territorio Elena Mosti, dalla collega di Montignoso Eleonora Petracci e dall’ex-assessore di Carrara Riccardo Coppola.

Un impegno di circa 11.000 euro, ricaduto sulle sole amministrazioni di costa, servito a finanziare il lavoro dell’azienda Aicod srl. di Parma che ha studiato un portale in grado di raccogliere il database di tutte le strutture ricettive e stabilimenti balneari, collegato a sua volta al portale della Regione Toscana e fruibile da tutti i dispositivi mobili e fissi, anche con un richiamo doveroso al social network Facebook.

Le sezioni in cui è suddiviso il sito web sono soltanto quattro, ma riescono ad offrire all’utente tutte le informazioni sul territorio, sugli eventi in programmazione, sugli itinerari di viaggio possibili e soprattutto contiene tutte le informazioni pratiche su come arrivare, i contatti e il meteo.

La sezione “Vivi Massa-Carrara” elenca i mercati settimanali, quelli biologici a filiera corta, i laboratori artistici,  le occasioni turistiche per i bambini e soprattutto orienta gli sportivi su quelli che sono gli spazi e le associazioni per poter praticare in zona le discipline sportive preferite.

Non manca una sezione “d’effetto”, quella che svela il territorio apuano in tutte le sue bellezze paesaggistiche e artistiche, i percorsi enogastronomici e i prodotti tipici locali, mentre le sezioni interattive “Dove dormire” e “Come arrivare” consentono una ricerca con filtri per struttura ricettiva, categorie e aree nonché una mappa con le indicazioni in base ai mezzi di trasporto.

La gestione dei contenuti è affidata al personale del settore turismo ed è prevista la traduzione del sito nelle più diffuse lingue europee.

Essendo ancora molte le sezioni ancora con elenchi in aggiornamento, sarà probabilmente durante la prossima estate che potremmo avere il riscontro dell’efficacia di questo nuovo strumento di promozione turistica per il turista “fai da te” digitale.

No comments

*