“Se passo da te ti porto il vino”, la frase di un tossicodipendente che vende il metadone per comprarsi l’eroina

0

FIRENZE  – Un 53enne di origini campane, tossicodipendente, in trattamento presso il Sert, ha pensato bene di escogitare il sistema di ricavare denaro per acquistare eroina, droga dalla quale dipende, vendendo il Metadone che gli rilascia il Sert ad altri tossicodipendenti. L’attività che ha portato i Carabinieri della Compagnia di Figline a scoprire la sua attività illecita è nata da un semplice controllo alla circolazione stradale. L’uomo, che si trovava in località San Clemente a bordo della sua auto, notata la pattuglia nascondeva qualcosa all’interno di uno zaino ed una volta fermato assumeva un atteggiamento nervoso tanto da far insospettire gli operanti, dichiarando da subito che era tossicodipendente. Gli accertamenti effettuati nell’immediatezza hanno permesso di rinvenire all’interno dello zaino 3 flaconi contenenti 955 ml di metadone e 3 flaconi di metadone vuoti senza etichetta. I Carabinieri vista la quantità di metadone ed i flaconi vuoti trovati hanno approfondito la vicenda. Dalle attività investigative i militari hanno accertato che il 53enne una volta ritirato il metadone al Sert chiamava i suoi clienti, anche loro tossicodipendenti, riferendogli che aveva il “vino” (il termine “vino” sta ad indicare il metadone). Lo spacciatore, trovato il suo acquirente, trasportava la dose in flaconi di metadone, venduta a circa 40/50 euro, senza etichetta perché in caso di controllo si evitava di risalire al proprietario. Inoltre, se fosse stato fermato il possesso dei flaconi non costituiva un problema per lui poiché era giustificato a detenerli perché in cura al Sert.

Stavolta però l’escamotage ingegnato dall’uomo non ha funzionato e per lui sono scattate le manette con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

No comments

*