Sequestra la ex a Prato, la uccide e si suicida: i corpi ritrovati nel pisano

PRATO -Ha sparato all’ex, uccidendola, e poi si è suicidato. I corpi senza vita sono stati ritrovati questa mattina poco dopo le 9 in un parcheggio a San Miniato, in provincia di Pisa, dove l’uomo, Federico Zini, 25anni domani, abitava. Nella notte, verso le 3, il giovane ha atteso la donna, Elisa Amato, 30 anni il prossimo luglio, davanti alla sua abitazione a Prato e, dopo un litigio, l’ha costretta a salire sull’auto di lei e si è diretto verso San Miniato, sequestrandola. Le ricerche dei carabinieri sono partite subito ma solo stamani è stata ritrovata l’auto con i corpi. Una tragedia, dopo un rapporto, durato un anno, e finito. Il ragazzo era molto conosciuto, essendo un calciatore tesserato con l’Ac Tuttocuoio in serie D e un passato trascorso diverse squadre anche all’estero.

Secondo le prime informazioni l’allarme sarebbe arrivato da alcuni cittadini di Prato che avrebbero sentito i due litigare in mezzo alla strada. Qualcuno avrebbe detto di aver sentito anche colpi d’arma da fuoco, prima di vedere un’auto fuggire a forte velocità.

+