Si aggira nel parco con la droga, minorenne nei guai

0

MONTECATINI TERME – Era probabilmente in attesa di clienti, il 17enne del luogo, incensurato, controllato nella tarda serata di ieri dai militari della locale stazione e del Norm all’interno del parco demaniale della città termale e trovato in possesso di un etto di hashish che nascondeva negli indumenti. Il ragazzo, che peraltro qualche tempo fa era già stato segnalato come assuntore, si aggirava in una zona del parco che da qualche tempo, insieme ad altre vie del centro di Montecatini, ove sono state concluse nei giorni addietro alcune operazioni a contrasto dello spaccio nei luoghi pubblici, era monitorata dai militari per la possibile presenza di pushers. Il giovanissimo, su disposizione della Procura dei Minori di Firenze, è stato condotto nel capoluogo regionale nella sezione custodita del Centro di prima accoglienza di via degli Orti Oricellari.

A Pistoia è invece stato arrestato, sempre per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio, C.O., 24enne pistoiese e segnalato alla Prefettura quale assuntore un giovane che lo accompagnava. I due viaggiavano su una Punto, condotta dall’arrestato, sulla quale vi erano anche altri due passeggeri, risultati estranei ai fatti. I militari del Norm hanno fermato per un controllo l’auto in via del Pelago, ed hanno trovato in un borsello che il conducente aveva con sé, tre ovuli di hashish, una bilancina di precisione, circa 250 euro ritenuti provento dello spaccio e, occultata nella biancheria intima del giovane, un’altra dose dello stesso stupefacente. Nell’abitazione del giovane è stato trovato inoltre materiale per il confezionamento ed un’altra bilancina di precisione. Uno dei tre passeggeri era in possesso di una modica quantità di hashish per uso personale e pertanto è stato segnalato alle competenti autorità amministrative come assuntore. L’arrestato, dopo la formalità del caso, è stato condotto presso il proprio domicilio, su disposizione del P.M. di turno, ove rimarrà agli arresti domiciliari in attesa delle determinazioni della Procura.

Doveva scontare una detenzione domiciliare di tre mesi e sei giorni, M.L. 27enne pregiudicato del luogo, a cui i carabinieri della stazione di Buggiano hanno notificato il provvedimento emesso dal Ufficio di Sorveglianza del Tribunale di Firenze. Il giovane, condotto nel propri domicilio da cui potrà allontanarsi su autorizzazione dell’Autorità Giudiziaria solo per esigenze di vita, con obbligo di dimora nella provincia di Pistoia, era stato condannato per tentato furto in abitazione commesso nella provincia di Lucca. All’epoca dei fatti era stato trovato dai carabinieri insieme ad un complice nascosto in una siepe dopo avere tentato di introdursi in un’abitazione infrangendo una vetrata. L’azione era stata interrotta dall’intervento di un vicino di casa, che aveva chiamato il 112.

A Pieve a Nievole, invece, i Carabinieri hanno denunciato per porto ingiustificato di coltelli, un 21enne operaio incensurato di Larciano. La scorsa notte è stato controllato da una pattuglia della Radiomobile di Montecatini mentre stava attraversando il centro di Pieve a Nievole a bordo della propria auto. Nell’abitacolo, occultati sotto i tappetini i militari ha trovato ben tre coltelli a serramanico che venivano sequestrati.

No comments

*