Si ammainano le vele sulla seconda edizione della “Settimana Velica Accademia Navale e Città di Livorno”

LIVORNO – Si ammainano le vele sulla seconda edizione della “Settimana Velica Accademia Navale e Città di Livorno”. Con la cerimonia di premiazione nel prestigioso Istituto di formazione della Marina Militare, la manifestazione chiude con un bilancio eccezionale: 23 Nazioni partecipanti, 600 imbarcazioni, 1000 regatanti e 9 circoli velici impegnati in 15 classi di regate.

I premi sono stati consegnati dal Sindaco di Livorno Filippo Nogarin, dal Comandante dell’Accademia Navale Contrammiraglio Pierpaolo Ribuffo e dal Presidente del Comitato Circoli velici di Livorno Andrea Mazzoni.

Gli atleti delle Accademie Militari estere hanno raggiunto anche quest’anno la città di Livorno per disputare la “Naval Academies Regatta”, adottando il format della Lega Italiana Vela: regate brevi, a batterie di otto derive monotipo Tridente 16, con avvicendamento in mare degli equipaggi.

Seguitissima la prima edizione della Regata d’altura dell’Accademia Navale, una sfida lunga 604 miglia nautiche percorsa in cinque giorni, coprendo la tratta Gorgona, Porto Cervo, passando per le isole del Giglio e Palmarola, con ritorno a Livorno.

Grinta e voglia di vincere nella regata Classe J24 che ha visto in gara anche “La Superba” del centro velico di Napoli della Marina Militare. Vento a favore per la regata classe Laserbug e per la seconda tappa del Circuito Nazionale Classe Winsdsurfer, con atleti provenienti da tutta Italia. Grande successo per la prima tappa del Trofeo Kinder classe Optimist dedicata ai giovanissimi timonieri dagli 8 ai 14 anni. Ben 405 i partecipanti.

Tradizione ed eleganza nelle acque livornesi con la Regata delle Vele d’Epoca e attenzione anche quest’anno alle gare riservate ai diversamente abili con le classi 2.4 e Martin 16.

La Settimana Velica è stata anche solidarietà: la Fondazione Francesca Rava è infatti beneficiaria di una parte delle quote di iscrizione alle regate, destinata a sostenere il programma di aiuto ai bambini con disabilità.

Anche questa edizione è stata caratterizzata da numerose iniziative di promozione del mare tra le quali il convegno nazionale sulla tutela dell’ecosistema marino in collaborazione con Marevivo, e il concorso artistico “Il mare e le Vele” organizzato con il quotidiano “Il Tirreno”.

Tra gli eventi della Settimana Velica Internazionale, il coloratissimo Laboratorio di Aquiloni per bambini in Terrazza Mascagni; la Ciclovela, una pedalata lungo i campi di regata lungo un percorso pianeggiante di 11 chilometri; il concorso di eleganza organizzato presso Marina di Cala de’ Medici che ha raccolto appassionati di vela, auto d’epoca e vini; la rievocazione della corsa motoristica Piombino–Livorno con vere auto d’epoca risalenti ai primi del ‘900 e la possibilità di visitare Nave Italia che è rimasta ormeggiata nel porto di Livorno dal 21 al 29 di aprile.

Il 1 maggio si sono concluse le ultime regate della Settimana Velica Internazionale. Tutti gli atleti hanno dato il massimo per migliorare la classifica parziale regalando ai tanti appassionati presenti uno spettacolo acceso e combattuto. I vincitori di queste ultime gare sono stati premiati, come da tradizione, durante la cerimonia di chiusura della manifestazione nella palestra dell’Accademia Navale.

Naval Academies Regatta – Sulla sfida in mare tra le varie rappresentative di Accademie Navali provenienti da tutto il mondo sventola il tricolore. L’equipaggio Italia 2 infatti dopo aver chiuso al comando la seconda giornata di gare, trionfa anche nell’ultima sezione di regate. Ma non è tutto. L’imbarcazione Italia 1 sale sul gradino più basso del podio. Medaglia d’argento invece per il Messico.

2.4 Mr e Martin 16 – Le cattive condizioni meteo avevano impedito, nel pomeriggio del 30 aprile, alle Regate zonali classi 2.4 Mr e Martin 16 di scendere in acqua. Oggi per fortuna le due categorie hanno potuto disputare le gare nelle acque antistanti l’entrata nord del porto di Livorno. Nelle tre prove disputate della classe2.4 Mr, i risultati hanno premiato Pasquale Lapera (Club Nautico la Maddalena) mentre dal secondo al quarto posto si classificano tre atleti del Gruppo Vela Assonautica Livorno: Igor Macera (vincitore anche del Trofeo Lusben in quanto primo classificato dei diversamente abili), Edoardo Farinelli, Elisabetta Bigagli. Per quanto riguarda Martin 16  solamente due equipaggi in gara entrambi del Gruppo Vela Assonautica Livorno. Primo posto per il duo Mariagiulia Brotini – Nedo Finocchio seguito da Laura Latini – Andrea Sgherri.

Windsurfer – Il Centro Windsurf Sup 3 Ponti ha organizzato la seconda tappa del Circuito Nazionale Classe Winsdsurfer con atleti provenienti da tutta Italia. Tre le classi in gara: leggeri, femminile, pesanti. In quest’ultima, successo per Alessandro Torzoni (Piombino) seguito da Nedo Catinelli (Piombino) e Giampaolo Fantozzi (Roma). Tra le donne trionfa Simona Cristofori (Roma), secondo posto per Manuela Arcidiacono (Roma) e terzo per Carola De Fazio (Roma). Nei leggeri vince Andrea Marchesi (Roma) che ha staccato Paolo Barozzi (Piombino) e Luca Frascari (Roma).

Optimist  – Dopo aver osservato un turno di riposo forzato a causa delle condizioni meteo, è giunta alla conclusione anche la regata della categoria Optimist che ha visto in acqua ben 405 giovani atleti provenienti da tutta Italia. Nella categoria Cadetti, Mosè Bellomi (Fraglia Vela Riva) si aggiudica la vittoria finale sul compagno di squadra Manuel De Asmundis. Alessandro Mangione (Yacht Club Cupa) che aveva chiuso in testa la prima giornata si deve accontentare del terzo posto. Tra le ragazze della stessa categoria, si impone Aurora Ambroz (Yacht Club Cupa) e a seguire Ludovica Pastorino (Circolo Vele Vernazzolesi) e Greta De Santis (Circolo Velico 3v).  Scontato invece il risultato tra gli juniores dove a trionfare è stato il campione del mondo in carica Marco Gradoni (Tognazzi Marine Village) seguito a tre punti da Leonardo Bonelli (C. N. Bordighera) e da Alex Demurtas (Fraglia Vela Riva). Al femminile svetta sul gradino più alto Fontanesi Sophie (Tognazzi Marine Village), a seguire Arseni Maria Vittoria (C.D. Vela di Roma) e infine Nayeli Ceccano (C.D. Vela di Roma).

J24 – Le acque antistanti il porto Mediceo di Livorno hanno visto la conclusione della Regata Nazionale J24 con le ultime due gare. La vittoria finale è andata a La Superba del Centro Vela Altura della Marina Militare, timonato da Ignazio Bonanno in equipaggio con Simone Scontrino, Vincenzo Vano, Francesco Picaro e Alfredo Branciforte, che ha totalizzato 14 punti (3, 4, 1, 1, 2, 1, 2, 6). Due in meno di NotiFyme-Pilgrim armato dal Capoflotta J24 del Lario Mauro Benfatto e timonato da Fabio Mazzoni in equipaggio con Lorenzo Airoldi, Alberto Benedetti e Cesare Trioschi. Chiude al terzo posto Five For Fighting (25 punti totali: 1, 8, 5, 5, 3, 7, 3, 1) che ha spodestato Jamaica.