Si presenta in Questura denunciando lo smarrimento dei documenti: gli agenti scoprono che è un ricercato

0

FIRENZE – Si era presentato in Questura per denunciare lo smarrimento dei suoi documenti, ma gli agenti hanno immediatamente scoperto che sull’uomo pendeva un ordine di custodia cautelare in carcere, emesso dal GIP presso il Tribunale Ordinario di Salerno.

Il provvedimento riguardava l’inchiesta che, nel novembre scorso, portò la Polizia di Stato all’arresto di un gruppo di cittadini stranieri, accusati di far parte di un’associazione a delinquere finalizzata all’immigrazione clandestina di cittadini somali, realizzata anche mediante l’impiego di trattamenti inumani e pericolosi per l’incolumità dei migranti.

Quando giovedì sera il protagonista della vicenda, un cittadino somalo di 24 anni, è entrato nell’ufficio denunce di via Zara, la polizia ha avviato nei suoi confronti le necessarie procedure di identificazione.

Il giovane aveva dichiarato a voce le sue generalità invertendo semplicemente il nome con il cognome. Ma il 24enne non ha fatto in tempo a sedersi, che dall’altro capo della scrivania è saltato fuori il mandato di cattura.

Le sue impronte hanno dato poi la conferma definitiva che si trattava proprio della persona destinataria del provvedimento restrittivo, al quale i poliziotti non hanno tardato a dare esecuzione.

No comments

*

Beccato con la cocaina e denunciato

TORRE DEL LAGO – Nella tarda serata di ieri una Volante ha effettuato controlli a Torre del Lago   e alla stazione ferroviaria, fermando, e denunciando, ...