Sicurezza: il sindaco chiede la convocazione del Comitato su furti, videosorveglianza, vita notturna della città e insediamenti di nomadi

0

LUCCA – Il sindaco Alessandro Tambellini ha chiesto la convocazione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, con l’intento di definire in maniera periodica l’andamento della situazione sul territorio.

 

“La richiesta dei cittadini in termini di sicurezza è elevata – spiega il sindaco – . Spesso negli incontri che faccio mi vengono rappresentate situazioni problematiche, in particolare sul fronte dei furti nelle abitazioni e su quello di atti di teppismo comune”.

 

“La risposta da parte del Comune c’è e non deve mancare – prosegue il primo cittadino –,  sul fronte della videosorveglianza, dove abbiamo lavorato molto per dotare la città e il territorio di un sistema coordinato e utile sia come deterrente sia in fase di attività di indagine e accertamento. Abbiamo dato vita a un nucleo speciale all’interno della Polizia municipale contro i fenomeni di degrado, soprattutto in centro storico e con il Controllo di Vicinato abbiamo attivato in alcune frazioni più distanti un sistema virtuoso che mette in rete i cittadini e le Forze dell’ordine nella vigilanza  del territorio”.

Il sindaco, nel richiedere al prefetto la convocazione del Comitato per l’ordine e la sicurezza, ha indicato gli argomenti più rilevanti da trattare nell’immediato: la videosorvgelianza dinamica, il controllo degli insediamenti nomadi sul territorio, il contrasto alla criminalità di tipo predatorio, il controllo della vita notturna della città, il livello di collaborazione tra i diversi nuclei di Polizia.

“Ritengo essenziale rendere sistematico il monitoraggio delle stato dell’ordine e della sicurezza da parte del Comitato – conclude Tambellini –  in modo che si possa intervenire in maniera tempestiva sulle criticità che di volta in volta emergono. Alcuni problemi legati alla sicurezza trovano infatti soluzione solo attraverso un coordinamento molto ampio e il Comitato è il luogo dove tutto il territorio è rappresentato e dunque ritengo che qui si debba definire periodicamente, oltre ai singoli eventi di grande portata, la condizione generale di sicurezza dei cittadini, in modo da rendere ancora più incisiva l’azione di tutti i soggetti che sono preposti a fornire risposte in questo ambito rilevantissimo per la convivenza civile”.

 

No comments

*