Sorpreso a coltivare marijuana nell’orto, la Polfer arresta un fiorentino incensurato

FIRENZE – Sono stati gli uomini della squadra di polizia giudiziaria della Polizia Ferroviaria di Firenze hanno arrestato un fiorentino di 48 anni accusato di aver coltivato piante di marijuana in un orto sociale dell’Isolotto.

L’operazione è scattata a seguito di alcune segnalazioni rivolte direttamente in stazione agli agenti di Santa Maria Novella relativamente a “strane piante” cresciute proprio all’interno di uno degli orti sociali del quartiere.

Dopo numerosi servizi di appostamento, venerdì sera, i poliziotti hanno individuato e arrestato l’incensurato 48enne, sorpreso proprio mentre stava andando a curare la sua “piantagione” composta da 3 grosse piante coltivate nell’orto assegnato alla madre ultrasettantenne.

unnamed

Gli operatori sono poi voluti andare a fondo nella vicenda effettuando delle verifiche anche nella sua abitazione fiorentina. L’uomo nascondeva in casa altre 3 piante di piccole dimensioni, coltivate nella camera da letto.

La polizia ha sequestrato anche 30 semi di marijuana, sostanza già essiccata in foglie, oltre ad una serie di attrezzi e prodotti necessari alla coltivazione e alla cura di queste piantine.

La persona non credeva certo di essere scoperta poiché l’orto sociale è abitualmente frequentato da persone molto anziane.

L’arresto è stato convalidato il giorno successivo e il Tribunale di Firenze, in attesa del processo, ha applicato al fiorentino la misura cautelare dell’obbligo di firma.

 

Lascia un commento