Spaccia hashish durante la partita, Daspo di 3 anni per un tifoso

0

LIVORNO – Lo scorso 3 febbraio il personale della Squadra Mobile di Livorno, a seguito di specifica attività investigativa ha arrestato in  centro B. V., Livornese del ’76 ,colto nella flagranza del reato di cui all’art. 73, c.1° del D.P.R.309/90, per aver ceduto a terzi sostanza stupefacente, hashish.
L’attività di indagine scaturiva dall’osservazione dei filmati estrapolati dalle registrazioni effettuate attraverso l’impianto di videosorveglianza del  Stadio Comunale “A. Picchi”, dove, in occasione dell’incontro di calcio Livorno-Trapani svoltosi in data 12.10.2014, il nominato, all’interno dello stadio, sotto gli spalti della curva nord, veniva ripreso mentre svolgeva una presumibile attività di spaccio di sostanza
Il reato ascritto previsto dall’articolo 380 C.P.P. 2° comma lettera H, rientra tra quelli richiamati dall’art. 6, comma 1 della Legge n.401/1989 e successive modificazioni, così come novellato dal DL 119/2014 convertito con legge 146/2014, per i quali è prevista, per il Questore, la possibilità di emettere provvedimento di divieto di accesso ai luoghi ove vengono disputate competizioni sportive;
Infatti ,in relazione a quanto sopra esposto a carico dell’arrestato è stato disposto il divieto di accesso per la durata di  e 3 anni.
E’ la prima volta che in Livorno viene adottata tale misura nei confronti di un denunciato in stato di arresto per spaccio.

No comments

*