Spacciano in centro, arrestati due nordafricani. A casa di uno dei trovato 1 chilo di hashish

PISA – I Carabinieri della Stazione di Pisa nella giornata di ieri hanno tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un marocchino T.K. di 47 anni, trovato nella sua abitazione di via Mazzei con 1 Kg di hashish. I militari erano giunti presso l’appartamento occupato dal nordafricano, da tempo in Italia e che ha riferito di fare il giardiniere, per eseguire una perquisizione domiciliare delegata dalla locale A.G. su richiesta degli stessi Carabinieri della Stazione, volta alla ricerca di un cellulare rubato. Durante le operazioni di ricerca, al posto del telefono, che per ammissione dell’uomo era già stato spedito in Marocco, gli operanti, nella stanza da letto, occultati dietro la porta sotto un mucchio di vestiti, hanno rinvenuto 5 panetti di hashish del peso complessivo di 1 kg di hashish. L’uomo, che vive con la moglie, si è subito assunto la paternità dello stupefacente, cercando di scagionare la donna, che è stata comunque deferita all’A.G. in stato di libertà per concorso nel reato di detenzione illecita di stupefacenti. Il marocchino è stato processato per direttissima e lo stupefacente sequestrato.

Nel corso di un altro servizio, invece, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno tratto in arresto in flagranza di spaccio un tunisino, pluripregiudicato, sorpreso nei pressi della Stazione Ferroviaria di Pisa San Rossore, a cedere 5 dosi di cocaina a tossicodipendenti del luogo. Anche quest’ultimo è stato processato per direttissima.

 

Lascia un commento