Spacciava lsd, hashish e marijuana: preso un giovane pusher

0

PRATO – Anche ieri, a partire dalle ore 13.00 circa, si è svolto un nuovo “Servizio Straordinario” di controllo del territorio, sempre impiegando 9 equipaggi della Polizia di Stato che, su precise disposizioni del Questore di Prato Dott. Filippo Cerulo, hanno effettuato costante azione di prevenzione e controllo per alcuni dei principali “punti caldi” della città. In centro storico serrato è stato il pattugliamento per piazza Mercatale, via del Seminario e Porta al Serraglio, mentre fuori le mura storiche della città mirata azione di prevenzione e controllo si è svolta per la zona critica di via Bologna, piazza Ciardi, via Protche, piazzale del Ponsaglio, viale Galilei e piazza del Mercato Nuovo, nonché per l’area urbana di piazza San Marco, via Arc. Martini, piazza Stazione e via Firenze, viepiù i quartieri residenziali della Pietà e Castellina.

Nel corso di tale attività, alle ore 16.40 circa, uno degli equipaggi ha proceduto in via Guevara all’identificazione di due individui sospetti in strada uno dei quali è stato generalizzato per un ventiseienne pratese pluripregiudicato per reati di spaccio di stupefacenti, già condannato per fatti specifici nel 2009 e 2012, scontando parte della pena detentiva in carcere e parte agli arresti domiciliari. Sottoposto ad accurato controllo il giovane è stato trovato in possesso di 22 microdosi quadrate di anfetamina/LSD da poter sciogliere sotto la lingua pari a complessivi 0,70 grammi, nonché di quattro involucri contenenti hashish per 6,42 grammi, tutto sequestrato dagli Operatori della Polizia di Stato unitamente ai 30 euro detenuti, verosimile provento dell’attività di spaccio, poi estendendo il controllo anche alla non lontana abitazione del pratese, dove si rinveniva e sequestrava in un armadio un barattolo contenente semi di marijuana nonché pellicole di cellophane, carta stagnola, due coltelli e altro materiale utilizzato per il confezionamento di singole dosi di stupefacente, con il ventiseienne giovane pusher che, condotto in Questura, è stato pertanto definitivamente tratto in arresto nella flagranza del reato di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. (VEDASI FOTO ALLEGATA).

Alle successive ore 19.45 circa, altro equipaggio della Polizia di Stato, nel corso stavolta di attenta attività di prevenzione e controllo effettuata in zona la Castellina e la Pietà, di recente interessata da alcuni furti in abitazioni, con i suoi residenti che hanno rappresentato anche crescente allarme per lo stazionamento di persone sospette dedite al consumo e allo spaccio di droga, imponeva l’alt via Borgovalsugana a una Lancia, generalizzando il suo conducente per un ventiquattrenne pratese incensurato, residente nelle vicinanze proprio nel quartiere bene della Pietà, il quale appariva da subito particolarmente preoccupato del controllo in corso, stato d’animo che ha avuto spiegazione quando è stato trovato in possesso di sostanza stupefacente di tipo marijuana per 3,30 grammi, sequestrata dagli Operatori della Polizia di Stato con contestuale segnalazione del giovane alla locale Prefettura quale assuntore di droghe e immediato ritiro sul posto della patente di guida.

Nella notte, infine, alle ore 02.35 circa, personale della Polizia di Stato è stato celermente inviato in via Garibaldi per segnalazione di un viado sudamericano in stato di immotivata e pericolosa escandescenza, che aveva incrinato la vetrina di un negozio della strada lanciandovi contro un raccoglitore per il vetro, soggetto il quale successivamente si apprendeva peraltro aver già parzialmente danneggiato in piazza Mercatale una delle fioriere di una pasticceria e gettato a terra uno scooter parcheggiato nei pressi di una farmacia. Rapidamente in zona, gli Operatori della Polizia di Stato sono riusciti rintracciare il viado lungo il non lontano viale Vittorio Veneto, dove da subito lo straniero è apparso per nulla collaborativo, aggredendo a più riprese gli Agenti che si sono visti pertanto costretti a momentaneamente metterlo in sicurezza, quindi a condurlo in Questura dove, definitivamente identificato per un ventinovenne brasiliano domiciliato a Prato, straniero pregiudicato per reati di varia natura, clandestino già raggiunto da precedenti provvedimenti di espulsione dal T.N., è stato denunciato in stato di libertà per i reati di danneggiamento aggravato e resistenza a P.U.

Al termine del Servizio Straordinario in parola, avvenuto in tarda serata, le pattuglie impiegate avevano peraltro complessivamente identificato 58 persone e controllato 39 veicoli.

No comments

*