Spara a un Carabiniere e lo uccide: assassino in fuga

1

CARRARA – ( di Letizia Tassinari ) – Spari in pieno centro a Carrara, e omicidio. A morire per strada, nei pressi della sua abitazione, un palazzo in via Monterosso, sotto i colpi di un’arma da  fuoco, è stato un Carabiniere, Antonio Taibi, 46 anni, in servizio al Comando provinciale di Massa Carrara, sposato e con due figli. L’assassino, dopo aver fatto fuoco e ucciso il militare dell’Arma, è fuggito a piedi, armato, riuscendo a far perdere ogni sua traccia. Un fatto tragico, quello avvenuto a due passi dall’ospedale, i cui particolari sono ora al vaglio degli investigatori. Sul posto sia i Carabinieri del maggiore Tiziano Marchi e della tenente Rosa Sciarrone che gli uomini della Squadra Mobile della Questura di Massa con il dirigente Antonio Corcione. La caccia all’omicida è iniziata, con Carrara blindata, pantere e gazzelle a sirene spiegate e lampeggianti accesi per le vie, posti di blocco ovunque sulle principali arterie e gli inquirenti alla ricerca di testimoni. Da quanto ricostruito l’assassino, cappello nero in testa, avrebbe suonato al campanello del militare dell’Arma, e quando questi è sceso in strada gli ha sparato. A dare l’allarme, dopo aver udito i colpi di arma da fuoco, sono stati i vicini, ma quando il 118 è arrivato sul posto, ormai non c’era più niente da fare: ogni tentativo di strappare alla morte il Carabiniere è stato vano. Probabile che la vittima conoscesse il suo carnefice. Ignoto, al momento, il movente che ha spinto l’omcida a freddare il militare a colpi di pistola.

Poche decine di minuti, e l’assassino, braccato si è costituito: LEGGI ANCHE: Carabiniere ucciso, l’assassino si costituisce

 

 

1 comment

Post a new comment