Storie di piatti e territori, la Toscana si racconta a tavola

0

TOSCANA – La tavola e quanto ci passa sopra diventa spesso il punto di partenza per raccontare le storie e il vissuto di una terra intera. Questo il motivo che ha spinto la Regione a far nascere il contest Storie di piatti e territori, presentato stamani dall’assessora regionale a cultura, commercio e turismo Sara Nocentini; cittadini amanti del cibo e della cucina, blogger, giornalisti italiani e stranieri sono chiamati a raccontare la loro Toscana, o un ricordo legato a questa regione, attraverso la storia di un piatto.

Raccontare il cibo che ci nutre e i tanti modi di prepararlo, è noto, vuol dire parlare degli uomini e dei territori che l’hanno prodotto, di una larga parte della loro cultura. Significa approfondire i rapporti che legano l’alimentazione al tessuto economico, sociale ed etico. Sono storie che spesso coinvolgono intere famiglie e generazioni, riappropriandosi di una memoria che rischia di scomparire. Ogni ricetta diventa in questo modo un piccolo scrigno dove si mescolano tradizione, storia personale e sapienza “materiale”, risultato di un’evoluzione secolare che racchiude cultura, economia, arte e paes aggio che insieme determinano l’identità del territorio stesso.

“Per questo vogliamo raccogliere un certo modo di vedere e raccontare la nostra Toscana – ha detto Nocentini -, un modo costruito sulla quotidianità, in questo caso culinaria, che forma il tessuto di esperienze familiari e professionali. Il viver bene in Toscana sarà la chiave di lettura, uno dei biglietti da visita che presenteremo anche all’Expo15. Non è un caso che tra le principali motivazioni che spingono i turisti a visitare la Toscana ci sia l’enogastronomia accanto alla cultura. Si parla dunque di un importante valore aggiunto anche per un rilancio economico del territorio”.

Tutti i testi e le ricette valutate positivamente saranno pubblicate sul sito www.storiedipiatti.it, integrato al sito di Vetrina Toscana in collaborazione con Fondazione Sistema Toscana, in cui si trovano anche i dettagli del regolamento. Una commissione individuerà i racconti più meritevoli che andranno a formare un ebook gratuito che verrà presentato in occasione di Expo.

Ma il contest ha anche un aspetto legato alla solidarietà: le storie più interessanti verranno raccontate dalla viva voce degli autori e le migliori ricette verranno poi cucinate, insieme ai Ragazzi di Sipario, il gruppo di giovani con disabilità che ha costituito e fa funzionare un ristorante presso lo Spazio Alfieri a Firenze, e fatte assaggiare e giudicare dal vivo.

No comments

*