Strani prelievi dal libretto postale, era stato il figlio: denunciato

0

PISTOIA – Aveva sporto denuncia una settimana fa presso la stazione carabinieri di viale Italia,  perché si era accorta di  una serie di prelievi dal proprio libretto postale che era sicura di non avere fatto, per un totale di oltre quattromila euro. Ma non poteva immaginare che l’autore  fosse un congiunto  peraltro non convivente. I militari dopo una rapida indagine hanno accertato che il figlio della denunciante, un operaio 53enne residente a Lastra a Signa (FI), sottraendo di volta in volta il libretto con l’inganno alla madre, aveva fatto i prelievi, otto in totale,  in vari uffici postali di questa provincia e in un ufficio postale di Signa (FI fra il dicembre dello scorso anno e il febbraio appena trascorso. L’uomo, è stato denunciato in stato di libertà per indebito utilizzo di carte di credito o pagamento.

No comments

*