“Suo figlio ha avuto un incidente, l’auto non era assicurata e si trova in Caserma”: il truffatore torna in azione

LUCCA – “Suo figlio ha avuto un incidente, l’auto non era assicurata ed è stato portato in caserma dai Carabinieri”.

Torna di nuovo la truffa telefonica, vittime, ancora una volta, gli anziani.

Un modus operandi ormai tristemente noto: chi chiama i vetusti genitori, si spiaccia per assicuratore, dicendo loro che il figlio, che ha appena avuto un sinistro stradale, è stato portato, e trattenuto, in caserma dai Carabinieri e, con questa scusa, chiedono il pagamento della polizza per poter far rilasciare il parente.

Ieri ben due casi in lucchesia, sui quali sono in corso indagini da parte della Polizia. Ma i due anziani per fortuna non hanno abboccato e si sono subito messi in contatto con le Forze dell’Ordine. La Questura di Lucca lancia un appello: “Diffidate e chiamate subito il 113 o il 112”.