Tenta il suicidio in cella, salvato dalla Polizia Penitenziaria

0

LUCCA – Ci ha provato per due volte, a togliersi la vita in cella.  Il giovane senegalese, detenuto al carcere San Giorgio di Lucca, ha tentato il suicidio una seconda volta. “Per fortuna l’insano gesto non è stato consumato per il tempestivo intervento dei poliziotti penitenziari, ma l’ennesimo episodio accaduto in carcere a Lucca è sintomatico di quali e quanti disagi determina il sovraffollamento penitenziario”, è stata questa la denuncia, a mezzo di una nota stampa, di Donato Capece, il segretario generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE,  che esprime agli agenti che hanno salvato la vita al carcerato “apprezzamento e l’auspicio che venga loro concessa una ricompensa ministeriale”. “Negli ultimi 20 anni le donne e gli uomini della Polizia Penitenziaria hanno sventato, nelle carceri del Paese, più di 16mila tentati suicidi – aggiunge Capece – ed impedito che quasi 113mila atti di autolesionismo potessero avere nefaste conseguenze. La situazione nelle carceri resta allarmante”.

No comments

*