Tentano la truffa vestiti da Carabinieri, due nei guai

0

SAMBUCA PISTOIESE – I militari della locale stazione, al termine di una serrata attività di indagine,  hanno denunciato in stato di libertà due pregiudicati della provincia di Torino, un 32enne di Caluso e un 21enne di Chivasso,  per una serie di tentativi di truffa messi in atto il 5 novembre scorso. I due, secondo la ricostruzione dei militari,  si sarebbero presentati presso due abitazioni  del comune della montagna pistoiese ed una della frazione pistoiese di Sammommè, indossando giacche a vento di foggia militare e cappellini da baseball con la scritta “Carabinieri”, dichiarando di dover effettuare “controlli sul denaro e i gioielli” in possesso degli abitanti dei tre immobili. Le tre potenziali vittime, un operaio 38enne di “Ca di Dano”, un pensionato  80enne  di Taviano e una pensionata 69enne della località “ Valdi”  del comune di Pistoia, non  hanno assecondato le richieste dei due truffatori avvisando immediatamente il 112.  Ai due non è rimasta che fuggire precipitosamente a bordo di una BMW serie uno. Il passaggio della’auto, dopo una paziente ricognizione di tutti gli impianti di video sorveglianza della zona, è stato rilevato da alcune telecamere private delle zone interessate dagli episodi. Partendo da questi dati i militari sono arrivati  ad identificare  il proprietario effettivo dell’auto, dotata di documentazione fittizia comprovante un passaggio di proprietà mai avvenuto, al fine di eludere eventuali controlli su strada da parte delle forze dell’ordine, che è risultato essere il padre del 32enne denunciato, e in seguito identificare compiutamente anche il complice.

Alla positiva conclusione della vicenda ha sicuramente contribuito l’opera di sensibilizzazione della popolazione, anche nelle zone più isolate del territorio comunale,  operata dal locale comando stazione  per la tutela dei cittadini, specie i più anziani, da questa tipologia di reato  purtroppo sempre più diffusa.

No comments

*