Torna la faida tra bikers: rissa tra Bandidos e Golden Drakes al Tattoo Expo

LUCCA – ( di Letizia Tassinari ) – Torna la faida tra bikers.  E delle ultime ore la vicenda che vede coinvolti due gruppi di motociclisti, Golden Drakes e Bandidos, sfociata in una mega rissa durante l’evento lucchese dei Tattoo Expo.

La furia è esplosa come una bomba, all’improvviso, al Polo Fiere affollato per Lucca Tattoo Expo, con le due bande di bikers che se le sono date di santa ragione. Due motociclisti sono finiti in ospedale: uno ne avrà per 30 giorni. A dare l’allarme molti presenti, spaventati dalle botte, e la Polizia si è fiondata sul posto, indentificando circa venti persone. I due bikers dei Bandidos, Fabio Andreas Olguin, 49 anni, originario di Buenos Aires ma residente a Lucca, e Adriano Ciuffi, 56 anni, di Massa, entrambi conosciuti alle Forze dell’Ordine, il primo per rapina, furto e lesioni, e il secondo per danneggiamenti, che hanno scatenato la violenza contro i Golden Drakes, sono stati arrestati dalla Squadra Mobile, diretta dal Silvia Cascino.  Al processo per direttissima la difesa degli arrestati ha chiesto termini a difesa, e per i due, intanto, è scattato l’obbligo di presentazione alla pg.

La rissa è nata per motivi legati alla nota rivalità tra due gruppi. Appena arrivati alla fiera i Golden Drakes sono stati avvicinati dai Bandidos: “La vostra presenza qui non è gradita”, la frase che poi ha scatenato testate, pugni e calci.

La Squadra Mobile lucchese nel 2013, diretta all’epoca da Virgilio Russo, indagò ben 32 perrsone, accusandole di rapina e lesioni aggravate, tutti appartenenti ai Golden Drakes, rei di aver aggredito un gruppo antagonista, gli Smoking Wheels, in un pub a Seravezza.