Tratta di esseri umani ai fini della prostituzione: in manette 63enne residente a Montecatini

Tratta di esseri umani finalizzata allo sfruttamento della prostituzione. È questo il capo d’accusa che ha portato i Carabinieri del Comando Provinciale di Pistoia ad arrestare un 63enne di origini catanesi, pregiudicato, da tempo residente a Montecatini. 

L’operazione ha avuto origine da una segnalazione dell’Interpol di Buenos Aires. Il 63enne sarebbe infatti, secondo le autorità argentine, uno degli elementi di spicco di una banda formata da italiani e argentini dedita al reclutamento di giovani donne nel paese sudamericano. Le ragazze venivano avvicinate con la promessa di un lavoro in Italia come “accompagnatrici”, ma poi la realtà è che venivano fatte prostituire con la scusa di dover recuperare le spese di viaggio e di pernottamento e con la falsa promessa che tutto ciò si sarebbe concluso una volta estinto il debito.