Troppe avances dopo la fine della relazione, denunciato l’ex

0

LUCCA  – La Polizia di Stato di Lucca ha denunciato un 32enne residente nell’ Oltreserchio per il reato di violenza privata. L’ uomo aveva avuto una relazione con una coetanea, residente in centro storico, ma dopo alcuni mesi lui era diventato talmente morboso da costringere la donna a tentare di troncare il rapporto. Il giovane aveva preso questa decisione della partner come una tragedia, diventando ancora più possessivo ed arrivando a minacciarla ed aggredirla, sia verbalmente che in almeno un caso anche fisicamente. In un paio di occasioni le volanti erano dovute intervenire per quelle che la donna, intimorita a tal punto da mentire anche ai poliziotti, aveva definito semplici scaramucce verbali per questioni insignificanti; in realtà, le relazioni dei poliziotti erano finite sulle scrivanie della speciale sezione della Squadra Mobile della questura che si occupa di violenze in danno di donne e minori, e dunque investita per approfondire la questione. La donna con una scusa era stata invitata in questura e qui finalmente si era aperta, raccontando alle poliziotte mesi di maltrattamenti e violenze psicologiche, dovute al carattere possessivo e geloso dell’ uomo. Così gli investigatori, dopo aver trovato alcuni riscontri, avevano applicato la nuova procedura (prevista da una legge dell’ ottobre scorso sul femminicidio) allontanando d’ imperio l’ uomo dal domicilio della donna, dopo averlo denunciato per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. Il provvedimento precautelare di allontanamento era stato convalidato dal giudice, che aveva anche prescritto all’ uomo la ulteriore misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla donna, pena ulteriori denunce a suo carico. Il giovane, cui era stato notificato il provvedimento, aveva avuto in Questura una crisi di nervi, ma in lacrime aveva promesso ai poliziotti che non avrebbe più importunato la sua ex e dunque rispettato quanto disposto dal giudice. Invece, dopo neanche due mesi, è ritornato alla carica, aspettando la donna sotto casa dopo aver saputo che questa aveva trascorso una serata in un locale della Versilia con le amiche. Gli ha urlato di essere infelice senza di lei, di essere convinto che sarebbero ritornati assieme perché fatti l’ uno per l’ altra ed altre amenità del genere, ma la donna è rimasta sulle sue posizioni respingendo le sue avances. L’ uomo spingendola mentre apriva il portone, le ha anche impedito per diversi minuti di chiuderlo e rifugiarsi in casa, fino a quando si è allontanato, vinto dalla determinazione della donna. Che l’ indomani puntualmente ha integrato la denuncia a suo tempo sporta in Questura nei confronti dell’ ex spasimante. Al termine degli accertamenti la Squadra Mobile ha denunciato l’ uomo per violenza privata, segnalando inoltre al GIP la trasgressione del divieto di avvicinamento alla parte offesa.

No comments

*