Turista giapponese scompare in Piazza del Campo a Siena, ritrovata a Fiumicino

SIENA – Una turista giapponese scomparsa in Piazza del Campo, è stata ritrovata dalla Polizia di Stato a Fiumicino.
Era giunta in Italia da qualche giorno per trascorrere un periodo di vacanza e il desiderio di poter visitare il bel Paese, un sogno che coltivava da tempo.
Così, T.C. una cittadina giapponese di sessant’anni, ha deciso di unirsi ad una comitiva di connazionali per un viaggio rilassante nelle zone dell’Italia centrale. La comitiva, dopo aver pernottato a Pienza, ha fatto tappa anche a Siena.
La guida turistica, dopo aver illustrato le bellezze della città, ha lasciato che la comitiva potesse dedicarsi agli acquisti dando appuntamento la sera in hotel. Tuttavia la donna, dopo aver lasciato i bagagli in albergo, la sera non è rientrata. Il fatto, ha destato molta preoccupazione tra i connazionali.
Il giorno seguente, poiché la donna non era ancora rientrata, gli accompagnatori hanno deciso di denunciare la scomparsa alla Questura.
La donna era stata vista l’ultima volta in piazza del Campo poco dopo le 17.00 del 12 luglio. Le ricerche sono state diramate su tutto il territorio nazionale da parte dall’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico e dagli investigatori della Squadra Mobile. Sono state passate al setaccio le vicende personali della donna e tentato la localizzazione dell’utenza cellulare che, tuttavia, squillava a vuoto nella stanza della donna in albergo.
Sono stati sentiti anche i familiari della donna in Giappone per comprendere se c’era stato un contatto con la congiunta e conoscere lo stato di salute.
Domenica mattina il lieto epilogo. I poliziotti della Polizia di Frontiera dell’Aeroporto d Fiumicino hanno notato una donna che vagava smarrita nel terminal e così hanno deciso di controllarla.
Dalla consultazione della banca dati risultava una nota di ricerca di persona scomparsa che corrispondeva esattamente alla donna che avevano di fronte: la donna giapponese aveva perso l’orientamento a Siena e, non avendo alcun mezzo per contattare i connazionali, ha subito deciso di cercare di raggiungere l’aeroporto con un autobus.
Ai poliziotti che l’hanno ritrovata la donna ha detto che aveva da poco acquistato un biglietto per tornare ad abbracciare i suoi cari. Dell’avvenuto ritrovamento è stato avvisato il tour operator e i suoi familiari.